San Nicola di Bari, noto anche come San Nicola di Myra, San Nicola Magno, San Niccolò e San Nicolò (Patara di Licia, 270 circa – Myra, 6 dicembre 343), vescovo di Myra in Licia (oggi Demre), è venerato come santo dalla Chiesa cattolica, dalla Chiesa ortodossa e da diverse altre confessioni cristiane.

È noto anche al di fuori del mondo cristiano perché la sua figura ha dato origine al mito di Santa Claus (o Klaus), conosciuto in Italia come Babbo Natale.

Leggi tutto...

Santa Barbara, nasce nel III secolo a Nicomedia e muore nel 306 circa.

E’ venerata come Santa e martire dalla Chiesa cattolica e dalla Chiesa ortodossa.

Benché non vi siano dati certi sulla sua vita, la sua figura è divenuta leggendaria grazie alla Legenda Aurea e il suo culto molto popolare per il fatto di essere considerata protettrice contro i fulmini e le morti improvvise e violente.

Leggi tutto...

 Alessandro Giancarli, 22 anni, di Capistrello,  è rimasto vittima di un tragico incidente stradale nei pressi della sede di Telespazio dove si stava recando a lavorare alle prime ore dell'alba con la sua auto, precipitando nelle gelide acque di un canale, preobabilmente a causa del ghiaccio che si era formato nel corso della freddissima notte. A ritrovare l'auto, dove ormai giaceva cadavere lo sventurato giovane, alcuni passanti .

Monsignor Giuseppe Venturi, vescovo cattolico, nasce il 4 giugno 1874 a Mezzane di Sotto, un comune della provincia di Verona, e muore a Chieti l’11 novembre 1947.

Nato da un'agiata famiglia di agricoltori, nel 1887 Venturi entrò nel seminario di Verona, dove proseguì gli studi fino al conseguimento della maturità classica: venne poi ammesso nell'Almo Collegio Capranica di Roma, dove conseguì la laurea cum laude in Sacra Teologia presso la pontificia Università Gregoriana.

Venne ordinato sacerdote il 21 settembre del 1899 e venne nominato vicedirettore del seminario veronese: nel 1909 venne promosso cancelliere vescovile.

Leggi tutto...

Giuseppe Capograssi, filosofo, giurista.

Nasce il 21 marzo 1889 a Sulmona, e muore a Roma il 23 aprile 1956.

Nasce da una antica famiglia nobile che nel 1319 vi si era trasferita da un comune della provincia di Salerno, a seguito del vescovo Andrea.

Si laureò in giurisprudenza a Roma nel novembre del 1911 discutendo la tesi di laurea "Lo Stato e la Storia", in cui già affiorano le problematiche connesse alle interrelazioni fra individuo, società e Stato: problematiche che impegneranno tutta la sua attività di studioso.

Leggi tutto...