L’arte e le Crocifissioni del ’900

di Renato Mammucari

"Camminare con la croce di Gesù'' queste parole espresse da Papa Francesco nella sua prima omelia si addicono bene al saggio che vi presentiamo dello Storico dell’Arte Renato Mammucari dove si parla della Croce di Gesù interpretata da diversi artisti del ’900.

Il secolo precedente è stato afflitto da dolorosi avvenimenti pesante da ricordare, ma gli artisti hanno trovato in Cristo motivo di conforto.

Le Tavole di San Giuseppe

Ricorrenza: il 18 e 19 marzo

La festa di San Giuseppe, insieme a quella di San Benedetto, dell'Annunziata e di molte altre primaverili, costituiva un punto di riferimento nel calendario contadino che, come documentano i numerosi proverbi meteorologici e le usanze ad essa connesse, misurava il tempo stagionale sul ciclo lunare, legato profondamente ai ritmi di pro­duzione agricolo-pastorale.

Leggi tutto...

Il tempo di Quaresima e della rinascita in Abruzzo

La festa del Carnevale con i suoi riti e rappresentazioni mascherate ed allegre conclude il ciclo delle festività dell’anno festivo contadino.

di Elisabetta Mancinelli   Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il primo tempo del nuovo anno inizia con il novilunio che precede la Quaresima ed ha come funzioni principali la purificazione, l’uscita dalla stagione invernale il ritorno della primavera, la rinascita della natura e il rifiorire dei prodotti della terra.

Mario Celi Superpresidente

Con un voto per acclamazione, Mario Celi della Congrega degli Sci-Muniti si è aggiudicato ieri l’ambìta carica di “Superpresidente” nel corso della Sant’Agnese delle Sant’Agnesi 2013, l’ormai tradizionale manifestazione che, a circa un mese dalla “festa strana”, riunisce le Congreghe “storiche” aquilane legate al “culto” laico della patrona della maldicenza, appunto Sant’Agnese, che all’Aquila, e solo all’Aquila, si celebra il 21 gennaio.

La festa in onore di Santa Scolastica

Ricorrenza il 10 febbraio

Ogni anno, il 10 febbraio, in una chiesetta campestre che sorge in contrada Villa Garrufo di Corropoli si assiste ad una singolare tradizione, ancora molto sentita dalla popolazione contadina che abita le zone circostanti la Val Vibrata.

Leggi tutto...