Stampa
Visite: 219

Chieti fra cinquecento e seicento

Sebastiano Ventura, un pittore teatino ritrovato