Pin It

Presso il Museo Colonna di Pescara

A un mese dall’inaugurazione, straordinario riscontro di pubblico

Oltre duemila visitatori paganti, un quarto dei quali stranieri e più di cento cataloghi venduti: questi sono i numeri che raccontano un successo annunciato e che evidenziano gli ottimi risultati raggiunti dalla mostra Il tempo di Modigliani, a distanza di un mese dalla sua apertura al pubblico. Ospitata dal 6 agosto, presso il Museo d’Arte Moderna Vittoria Colonna di Pescara, l’esposizione rimarrà aperta fino al 20 novembre 2011. “Siamo molto soddisfatti degli ottimi traguardi conseguiti in questo primo mese- ha dichiarato Augusto Di Luzio, presidente della Commissione Comunale Cultura - e i numeri parlano chiaro: il pubblico, non solo quello pescarese, recepisce l’importanza di eventi culturali come questo e sa apprezzare l’arte anche quando è in vacanza.

 

Ora, con la riapertura delle scuole, confidiamo nella partecipazione delle scolaresche, perché la mostra ha una importante valenza didattica e culturale. Essa, infatti, ripercorre i due momenti cruciali della vita dell’artista: in primo luogo, la Livorno della sua infanzia e della giovinezza, con i Macchiaioli e con tutta la serie di artisti che hanno contribuito alla sua formazione; in secondo luogo, la Ville Lumière, Parigi, la città dalla quale egli rimane rapito, dove approda a ventidue anni e dove la sua arte esplode in modo definitivo. Le opere esposte raccontano quindi il percorso artistico, la nascita, la maturazione di Modigliani”.

Un riscontro di pubblico molto positivo, dunque, e soprattutto una risonanza mediatica importante fuori dai confini abruzzesi: della mostra hanno parlato la Repubblica, il Corriere della Sera, la Stampa, e in particolare Il Mattino di Napoli, sabato 27 agosto, ha dato ampio spazio all’iniziativa dedicando all’evento l’intera pagina nazionale della cultura. Un successo che è tanto più significativo se si considera l’attuale periodo di crisi.

Nel registro dei visitatori si contano presenze provenienti da tutta la Penisola: Bergamo, Milano, Varese e Belluno, ma anche la lontana Bolzano, Ravenna, Firenze e Roma, passando per Lecce, Bari e Foggia. Un folto numero è rappresentato poi dagli stranieri, con l’Australia al primo posto, seguita da Russia, Stati Uniti e Svezia, poi Francia, Belgio, Paesi Bassi, Spagna, Germania e Gran Bretagna. Una presenza importante è quella dei giovani. L’iniziativa dell’apertura notturna è risultata molto gradita dai turisti, anche a causa del clima particolarmente torrido di questa estate.

Sfogliando il registro dei commenti lasciati dai visitatori, dopo aver ammirato le opere esposte, si prende realmente coscienza di quanto davvero sia stata apprezzata l’esposizione. “Emozionante”, commenta Elisa da Modena; Amedeo descrive la mostra “Essenziale e illuminante”, mentre Elène, giunta dalla Francia, annota “Appassionante” e un turista inglese mette nero su bianco: “il mio preferito”.

Organizzata dal Comune di Pescara e dalla Galleria Rizziero Arte di Pescara, in collaborazione con lo Studio Guastalla Arte Moderna e Contemporanea di Milano, la mostra Il tempo di Modigliani consente di accostarsi all’anima dell’artista, i cui ritratti non mirano mai alla verosimiglianza esteriore, ma alla forza interiore. Le circa 50 opere esposte delineano con precisione il percorso artistico di Modigliani. Le forme semplici e l’equilibrio perfetto tra la purezza stilistica dei volti e la passionale carnalità dei nudi sono le cifre della sua arte, caratterizzata da uno stile tutto personale incentrato sulla figura umana. Ecco spuntare su alcuni volti femminili due fessure al posto degli occhi: “quando conoscerò la tua anima, dipingerò i tuoi occhi”, diceva l’artista.

Per ulteriori informazioni: Rizziero Arte tel. 085.4219731

Ufficio Stampa: Virgolacom tel. 085.4715036 – 335.5302801

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna