Stampa
Visite: 793

A 48 ore di distanza dalla tragica morta di un 43 enne a Isola del Gran Sasso, bruciato nella baracca dove viveva,registrata ancora una morte per un rogo in abitazione. Vi è rimasto vittima  un avvocato in pensione, Carlo Alberto Lanciaprima, 81 anni. Lo hanno ucciso, in camera da letto, le fiamme sprigionatesi da uno scaldino elettrico. L'anziano avvocato, infermo, passava la giornataa e dormiva su una sedia che fanno anche massaggi.  Moglie e figlia hanno cercato di soccorrerlo, ma è stato tutto inutile. Le due donne sono rimaste intossicate dal denso fumo.