Pin It

 Sei anni di reclusione, con rito abbreviato: questa la condanna toccata a  cinque giovani teramani giudicati colpevoli per essere stati gli  autori dell'assalto al blindato dei carabinieri avvenuto il 15 ottobre del 2011, nel corso della manifestazione degli "Indignati" a piazza San Giovanni a Roma.

Si tratta di Davide Rosci, rappresentante di Azione antifascista e ultrà del Teramo calcio, e Mauro Gentile, entrambi teramani e di Mirco TomassettiMarco Moscardelli eCristian Quatraccioni, di Mosciano Sant'Angelo.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna