Sorpreso dai carabinieri fuori di casa, il giorno di sabato, quando doveva essere ai domiciliari, è tornato in carcere Davide Rosci, l'esponente di Azione Antifascista Teramo condannato a sei anni di reclusione per gli scontri di Roma del 15 ottobre 2011.

Ad un mese di distanza dalla prima protesta, sono tornati a proclamare uno sciopero della fame, contro le carenze di personale medico del servizio oncologia dell'ospedale di Teramo. Si tratta  di Giancarlo Falconi, un blogger, di  quattro infermieri del sindacato Nursind (Sergio D'Ascenzo, Emanuele Pompilii, Graziella Cordone, Sonia Di Giuseppe) e di un consigliere comunale dell'Idv, Valdo Di Bonaventura. .

Durante le lezioni alla scuola elementare di Nereto dal soffitto si sono staccati pezzi di intonaco. Immediato intervento del sindaco Stefano Minora che ha disposto la chiusura di due aule della scuola, facendo evacuare gli alunni.

Una scossa di terremoto di magnitudo 2.1 è stata registrata alle 5:23 sulla costa abruzzese, in provincia di Teramo.

Secondo i rilievi dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 28,3 chilometri di profondità ed epicentro in prossimità dei comuni di Alba Adriatica, Colonnella, Corropoli, Giulianova, Mosciano Sant'Angelo, Nereto, Tortoreto e Martinsicuro.

Non si hanno segnalazioni di danni a persone o cose.

A 48 ore di distanza dalla tragica morta di un 43 enne a Isola del Gran Sasso, bruciato nella baracca dove viveva,registrata ancora una morte per un rogo in abitazione. Vi è rimasto vittima  un avvocato in pensione, Carlo Alberto Lanciaprima, 81 anni. Lo hanno ucciso, in camera da letto, le fiamme sprigionatesi da uno scaldino elettrico. L'anziano avvocato, infermo, passava la giornataa e dormiva su una sedia che fanno anche massaggi.  Moglie e figlia hanno cercato di soccorrerlo, ma è stato tutto inutile. Le due donne sono rimaste intossicate dal denso fumo.