Pin It

Un centauro emergente 

di Rocco Neri

Andrea Iannone, classe 1989, è da un paio di anni la rivelazione della Moto2.

Nato a Vasto inizia la carriera motociclistica nel 2005 nella categoria 125 del Motomondiale su un’Aprilia.

 

Il risultato nel Gran Premio di Turchia è un promettente 10° posto, ma a fine stagione chiuderà 20° in classifica.

Il 4 maggio 2008 con il Team Fiorenzo Caponera arriva la sua consacrazione nel mondiale vincendo per la prima volta una gara.

Il Gran Premio della Cina si presenta complicato, perché a dargli filo da torcere c’è il campione del mondo 2007 Gabor Talmacsi.

La corsa è avvincente e la spunta proprio il centauro vastese, così soprannominato.

L’apoteosi arriva in Moto2 con la Speed UP nel 2010.

Ottiene tre vittorie in Italia, Olanda e Aragona; due secondi posti in Germania e Comunità Valenciana; tre terzi posti in Repubblica Ceca, Malesia e Australia.

Termina la stagione al 3° posto con 199 punti.

Il 2011 fino ad ora è pieno di alti e bassi con la Suter.

Arriva secondo in Qatar, primo a Jerez e a Brno, mentre domenica giunge terzo a San Marino.

Questo pilota ha ancora molto da dimostrare e come tutti i campioni non ha paura delle sfide.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna