Stampa
Visite: 669

L'AQUILA E' PRONTA PER LE UNIVERSIADI 2019

Le Universiadi dell'Aquila come trampolino di lancio per le Olimpiadi di Roma 2020.

L'assegnazione delle manifestazioni deve essere ancora decisa ma, intanto, si e' ritenuto opportuno che la città dell'Aquila si candidi ad ospitare le Universiadi estive del 2019 anziché quelle del 2017. Lo slittamento è stato deciso in seguito ad un recente incontro tra il presidente del CUSI, Leonardo Coiana, ed il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri, Gianni Letta, anche alla luce delle attività di ricostruzione post-terremoto in atto nel capoluogo di Regione.

A riferirlo, questa mattina, a Pescara, nella sede della Regione, è stato l'assessore allo Sport, Carlo Masci, in apertura dell'assemblea dei partecipanti al Comitato Promotore per le Universiadi dell'Aquila.

All'unanimità, lo stesso Comitato, presieduto proprio da Masci, ha votato la modifica della sua denominazione in "Comitato Promotore della candidatura della Regione Abruzzo e della città dell'Aquila per le Universiadi del 2019".

"Si è trattato di una decisione estremamente saggia - ha commentato l'assessore Masci - giustificata dal fatto che due ulteriori anni per prepararsi ad un evento del genere potrebbero consentire alla città dell'Aquila ed al territorio circostante di farsi trovare ancora più pronti sia in termini di infrastrutture e di impiantistica sportiva che di ricettività alberghiera e di servizi".

Secondo Masci, "le Universiadi rappresentano una manifestazione in grado di rilanciare concretamente il territorio aquilano e porlo all'attenzione del mondo sportivo internazionale nella maniera migliore.

E' per questo che la data del 2019 si fa preferire a quella del 2017.

Oltretutto, - ha aggiunto Masci - la scelta di puntare su una diversa collocazione temporale dell'evento, rientra anche nell'ottica di avvicinarsi a quel 2020 su cui punta fortemente Roma per l'organizzazione della XXXII Olimpiade.

Un abbinamento - ha osservato Masci - che potrebbe rafforzare entrambe le candidature".

Nel frattempo, il Comitato promotore della candidatura, che comprende Regione, Province, i quattro Comuni capoluogo, Fondazioni bancarie, istituti di credito, Università e Camere di Commercio, ha deciso di fare pressione sul Governo nazionale perché a Bruxelles, nel prossimo mese di novembre, oltre alla sede delle Universiadi del 2017, venga stabilita anche quella del 2019.

"Partire con la certezza di ospitare un evento di tale portata avendo a disposizione ben otto anni per programmare gli interventi - ha concluso Masci - sarebbe un vantaggio considerevole per l'Aquila e per l'intera regione e quindi è una occasione da cogliere necessariamente".

www.agi.it