Pin It

Evento sportivo di livello internazionale

di Francesco Rapino

Chieti si prepara ad ospitare l’incontro di Fed Cup Italia - Spagna, valido per il primo turno della World Cup di Tennis, che si disputerà al Palatricalle nei giorni 10 e 11 febbraio 2018.

L’evento sportivo di livello internazionale è stato presentato nel foyer del Teatro Marrucino alla presenza di Mara Santangelo, dirigente e accompagnatrice della nazionale italiana di Fed Cup nonché vincitrice, nel 2006, della Fed Cup e, nel 2007, del Roland Garros divenendo la prima italiana in assoluto a vincere un torneo del Grande Slam nel doppio.

Oggi Mara Santangelo è Team Manager della squadra di Fed Cup, Presidente della commissione atleti della Federazione Italiana Tennis e rappresentante degli atleti per il Consiglio Nazionale del CONI, oltre a commentare spesso alcune partite di tennis per il canale sportivo Super Tennis.

“Ringrazio Luca Del Federico perché questa occasione è nata in maniera quasi casuale – ha rimarcato il sindaco di Chieti Umberto Di Primio – in modo molto rapido abbiamo deciso di sposare l’evento della Fed Cup a Chieti e abbiamo detto subito di sì non avendo inizialmente cognizione di causa su cosa si potesse fare, la bravura degli organizzatori ci consentirà di avere questo grande evento.

Quindi l’evento è nato nella totale casualità del momento iniziale, poi sono maturate delle attività preparatorie con diversi sopralluoghi con i miei collaboratori più stretti a partire dall’assessore Viola e dalla presidente della Commissione Micomonaco che insieme ai collaboratori di Segreteria hanno girato sui luoghi che potevano ospitare l’evento, abbiamo cercato anche di mettere a disposizione dei luoghi al di la dell’impianto cercando di creare un evento straordinario oltre l’evento sportivo.

È per questo che, insieme alle partite che vedremo, abbiamo voluto che ci fosse il coinvolgimento della città, ad esempio il Teatro Marrucino celebra i suoi 200 anni a gennaio 2018 dalla sua prima apertura ed il Teatro Marrucino sarà uno dei luoghi centrali di questo momento di grande sport dell’Abruzzo e non soltanto di Chieti. noi celebriamo questo momento a Chieti perché Chieti in questo momento è l’Abruzzo che vuole fare bella figura con l’Italia in questo momento di grande organizzazione sportiva.

Il Teatro Marrucino ospiterà il sorteggio, abbiamo voluto che la cità fosse coinvolta ospitando buona parte della delegazione che verrà a Chieti. credo che uno degli elementi ed eventi più belli, perché questo è un momento di promozione della città e della regione, sarà la scena alla quale parteciperanno gli atleti e gli organizzatori che sarà il Museo della Civitella, quindi promuoviamo il Museo attraverso un evento straordinario di sport.

Per una città media come la nostra è difficile farsi conoscere, nonostante le tante cose che abbiamo.

Per molte regioni italiane, compreso l’Abruzzo, lo straordinario patrimonio culturale, ambientale, e via dicendo è difficile farlo viaggiare sui grandi canali di comunicazione.

Grazie a questo evento, oggi noi viviamo un palcoscenico di straordinaria importanza perché riusciremo a far parlare di Chieti e dell’Abruzzo grazie ad un canale straordinario che è quello di un evento sportivo.

Una cosa che non dobbiamo trascurare è che il calcio è lo sport principe del nostro Paese, però spesso al fianco del calcio noi troviamo la notizia di cronaca nera (violenza, scontri, tafferugli, danneggiamenti), io sono contento che Chieti e l’Abruzzo potrà ospitare un evento che potrà far parlare solo positivamente di sé, il più bel manifesto di promozione che noi potessimo avere in dono”.

“È un evento straordinario e importantissimo – ha sottolineato l’assessore allo Sport del Comune di Chieti, Antonio Viola – noi siamo orgogliosi e onorati di poter accogliere nella nostra città questo evento sicuri che è uno spot importantissimo per la comunicazione del nostro territorio e dell’Abruzzo intero.

Voglio dare due assicurazioni: cerchiamo di essere all’altezza di questo grande evento iniziando proprio dal Palatricalle, sappiamo che necessita di alcuni interventi, quindi noi faremo di tutto e di più per fare in modo che quel giorno possa andare bene; così come voglio assicurare a Mara Santangelo che il nostro territorio sarà presente in massa al Palatricalle a sostenere le atlete italiane”.

Le squadre di Italia e Spagna arriveranno in città già il 5 febbraio 2018. Le competizioni sportive saranno precedute, l’8 febbraio, da una cena di gala che si svolgerà presso la Sala dei Frontoni del Museo de La Civitella.

Il 9 febbraio, alle ore 12.00, nel Teatro Marrucino, avverrà il sorteggio delle atlete che animeranno la due giorni di gare.  I lavori per la realizzazione del campo in terra rossa nel Palatricalle avranno inizio il 20 gennaio per concludersi entro il 2 febbraio 2018.

“Ricordo che questa è la terza volta in tutta la storia che una Nazionale di Tennis disputa i suoi incontri in Abruzzo - ha affermato il presidente della Federazione Italiana Tennis Servizi, Emilio Sodano – la prima volta la Nazionale Femminile a Pescara nel lontano 1965 contro il Portogallo, più recentemente, nel 2004, a Teramo Italia – Bulgaria, e questo è il terzo incontro. Ovviamente da abruzzese sono orgoglioso, quando c’è stato da decidere sulla sede della Fed Cup avevamo qualche avversaria, c’era molto forte Varese ed una città delle Marche, Osimo, ovviamente ho cercato di convincere gli amici del Consiglio Federale di venire a Chieti.

Gli ultimi anni sia come componente della squadra medico che come dirigente poi, ho assistito a tutti gli incontri della Nazionale sia maschile che femminile e quello che mi aspetto, e ne sono sicuro, è che questa sia la più bella edizione della Fed Cup a cui ho partecipato.

Ringrazio veramente l’amministrazione comunale ed il sindaco im prima persona perhè so che si sta spendendo in tutti i modi affinchè l’evento sia il più bello possibile”.

Già prima di Natale saranno messi in vendita i biglietti on line. Questi i prezzi resi noti dall’Ad, Fit Servizi, Carlo Sciarra: 35 euro al giorno per i 158 posti del parterre (60 euro per l’abbonamento; 25 euro al giorno per i 260 posti numerati (40 euro per l’abbonamento). Per gli altri posti il prezzo del biglietto sarà di 20 euro (30 in abbonamento).

“Io credo che sia la location ideale per un appuntamento così importante come quello della Fed Cup - ha detto Mara Santangelo, dirigente e accompagnatrice della nazionale italiana di Fed Cup – ci aspettiamo tantissimo pubblico, uno stadio che, a quanto mi hanno detto, accoglie più di 2 mila persone.

Siamo sicuri che l’Abruzzo, come ha fatto nel passato, saprà dare l’accoglienza giusta per le nostre giocatrici che hanno sicuramente bisogno di un grande supporter.

Abbiamo di fronte una squadra come la Spagna che è una squadra importante, con la numero 2 del mondo, la Muguruza, un’altra esperta giocatrice come la Suarez Navarro, che ad oggi ha una classifica intorno alla 40esima posizione mondiale.

Noi abbiamo una squadra giovane, c’è stato un cambio generazionale, ma una squadra estremamente vogliosa di fare bene, una grande unione di team che speriamo possa anche essere quel valore aggiunto in queste competizioni dove è necessario avere quello spirito di squadra e metterci il cuore, noi siamo fiduciosi e lo abbiamo dimostrato anche nell’ultimo incontro a Barletta.

Si giocherà in indoor terra battuta, quindi al coperto e in una superficie che è congeniale per le nostre caratteristiche.

L’ultimo match che abbiamo giocato a Barletta contro Taiwan ad aprile è stato un match giocato sempre sulla terra battuta in cui abbiamo fatto vedere il nostro cuore, la nostra tenacia e addirittura la Trevisan, che era esordiente, ha vinto un match al terzo set per 12-10, un match thriller, entusiasmante in cui anche il pubblico si è divertito ed esaltato.

Negli ultimi anni, partendo dal 2006, quando ero anch’io all’interno di questa squadra, abbiamo vinto addirittura 4 Fed Cup con qualche finale, è cambiato un ciclo e non ci possiamo aspettare gli stessi risultati da queste ragazze che sono giovani, però stanno dimostrando di crescere bene sull’esempio di quella che è stata la nostra esperienza”.

 tutti pazzi per la Civita

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna