Pin It

Respinto ricorso degli emiliani, schierarono giocatore non in lista

La Corte sportiva d'appello della Figc ha respinto il ricorso del Sassuolo, confermando la sconfitta per 0-3 nella gara con il Pescara dello scorso 28 agosto valida per la seconda giornata del campionato di Serie A.

Lo ha reso noto la Federcalcio. Il Giudice sportivo aveva sanzionato il club emiliano per aver schierato nella partita il calciatore Antonino Ragusa "considerato che l'inserimento di tale nominativo nell'elenco di 25 calciatori non era stato trasmesso alla Lega a mezzo PEC entro le ore 12 del giorno precedente la gara, come tassativamente previsto dalla vigente normativa federale, e che tale omissione comporta la sanzione della perdita della gara".

"Non c'è da parte nostra nessuna soddisfazione, ma solo la consapevolezza di avere visto rispettate le regole".

È il commento del presidente del Pescara, Daniele Sebastiani, dopo il respingimento del ricorso del Sassuolo sullo 0-3 a tavolino della gara del 28 agosto scorso (conclusa sul campo con il risultato di 2-1 per gli emiliani), da parte della Corte Sportiva d'Appello.

"Se ci sono delle regole - aggiunge - è giusto che vengano rispettate.

Questo pronunciamento conferma che evidentemente la regola non è stata rispettata.

Dispiace per il Sassuolo, ma io mi sarei comportato in modo diverso, ammettendo l'errore.

Poi si può discutere la norma. Giusta o sbagliata che sia oggi è questa. Se si decide di partecipare ad un gioco è doveroso rispettare le regole".

I biancazzurri restano così a sei punti in classifica e si preparano con maggiore serenità alla gara del 15 ottobre all'Adriatico contro la Sampdoria.

*www.ansa.it

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna