Pin It

Il Pescara espugna il Piola con un secco due a zero

di Rocco Neri

Il Pescara passa Novara 2-0

La gara è segnata dalla pioggia torrenziale e da un campo in pessime condizioni.

Le due compagini si studiano, ma al 21' i biancoazzurri passano in vantaggio con il solito Lapadula, che è implacabile di fronte a Da Costa dopo aver rubato palla al suo diretto avversario.

In un incontro così tirato ogni minima disattenzione può essere letale.

Nella ripresa la formazione dell'ex Baroni tira fuori l'orgoglio sfiorando in più di un frangente il pareggio.

L'undici di Oddo, però, non rimane a guardare e dopo aver colpito un palo clamoroso con Crescenzi, raddoppia al 77' con Torreira, servito magistralmente da un ispirato Lapadula.

I minuti finali sono contraddistinti dall'arrembaggio del Novara che non riesce a pungere come vorrebbe.

Il Pescara ha mostrato una certa lucidità ed un gioco organizzato.

Il cinismo non è mancato.

Merito di Lapadula, l'anima della squadra.

I vari reparti, in sintonia, non hanno evidenziato lacune.

Molte le note positive tra cui un solido Campagnaro che trasmette sicurezza soprattutto in difesa.

La vittoria è arrivata grazie anche ad un'ottima tattica adottata da Oddo.

I giocatori si sono sacrificati e hanno ottenuto un risultato rassicurante per la partita di ritorno di mercoledì.

In questi casi  è comunque  importante non adagiarsi sugli allori, perché ci sono ancora novanta minuti da giocare.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna