Pin It

Di nuovo due pareggi

di Rocco Neri

Il Pescara non va oltre il pareggio contro la Salernitana. Le due squadre si studiano all'inizio.

Ma al 19' sono i biancoazzurri a passare in vantaggio: Valoti è bravo ad eludere l'intervento di Schiavi e conclude con un sinistro vincente in porta. Il gol galvanizza il delfino che si rende sempre pericoloso,ma non punge. La prima frazione si conclude con l'espulsione di Schiavi, non in giornata,per somma di ammonizioni. Nella ripresa i campani riequilibrano il match:al 60' Gabionetta non lascia scampo a Fiorillo con un bolide su punizione.  La rete accende la partita, ma entrambe le difese sventano le varie minacce fino al triplice fischio. C'è rammarico di quel che poteva essere e non è stato. La formazione di Oddo è apparsa ordinata ed entusiasmante a tratti. Lapadula continua ad essere un giocatore chiave per gli abruzzesi,ma c'è bisogno di più concretezza in attacco. Un punto che rimane stretto al Pescara soprattutto per le potenzialità espresse in campo.

Il Lanciano ottiene uno scialbo zero a zero contro il Vicenza. La gara è da sbadigli:troppe imprecisioni e poca concentrazione di entrambe le compagini.  I rossoneri non riescono a spaventare gli ospiti, che invece impegnano in qualche frangente Aridità,ma il risultato non cambia. Nel secondo tempo i ritmi sono più alti: l'undici di D'Aversa prende coraggio e Piccolo, prima sfiora l'incrocio dei pali con un tiro velenoso, poi impegna severamente Vigorito sugli sviluppi di un corner. La Virtus si spinge in avanti alla disperata ricerca dei tre punti, ma allo scadere Lanini, imbeccato alla perfezione da Mammarella, si divora il gol della vittoria. Il Lanciano, sprecone e senza fantasia, incappa in un altro pareggio. Buona la prova della retroguardia, ma il reparto offensivo necessita di qualche ritocco e di più idee.  C'è solo da lavorare duramente per migliorare un gioco ancora opaco.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna