Stampa
Visite: 909

CAMPIONATO ABRUZZO 2a DIVISIONE   1926, del Chieti calcio

di Licio  Esposito

PIPPO MASSANGIOLI CAMPIONATO  1926

Dopo il campionato del 1925 dominato dalla Massangioli, Il Comitato Abruzzese Molisano organizzò il:  CAMPIONATO ABRUZZESE DI  2a DIVISIONE

Squadre partecipanti:

U.S. Pippo Massangioli CHIETI

CALCIATORI PRATOLA PELIGNA,

URSUS CASTELLAMARE ADRIATICO-PE

L’anno 1926 è stato molto complesso e discusso per un riordino generale del campionato, secondo la Carta di Viareggio in cui la FIGC cercò l’inserimento di squadre meridionali nell’ambito generale che si era creato nel campionato.

Si stabilì dal 1926 al 1928 la costituzione della nuova PRIMA DIVISIONE NAZIONALE a gironi Interregionali(II livello) e nessuna squadra di seconda divisione fu ammessa alla costituenda Divisione Nazionale.

Allora si costituirono la Lega Nord (in quattro gironi) e la Lega Sud,coordinatori dei Comitati regionali, con Marche, Lazio, Abruzzo, Campania, Umbria e Sicilia.

I livelli considerati comunque non sono equivalenti a quelli di adesso e vediamo che il campionato 1926  è diviso in:

I°    Livello=Prima Divisione.

II°  Livello=Seconda Divisione(di cui fa parte la Massangioli Chieti)

III° LivelloTerza Divisione Regionale.

Nella ristrutturazione infatti nel campionato successivo 1926-27 La Pippo Massangioli Chieti fece parte del Girone Sud/A:

I°  Livello =Divisione Nazionale a gironi nazionali.

II° Livello = Prima Divisione Nazionale a gironi Interregionali

III° Livello = Seconda Divisione Subnazionale a Interregionali(di cui fa parte la Massangioli Chieti).

A questo rimescolamento di squadre ne seguiranno della altre che cambieranno volti a campionati.

Formazione  della Massangioli  Ottobre  1926

Intanto comincia il campionato e per la Massangioli è un disastro su quattro incontri solo uno vinto a Pratola.

Allora la Società con il suo presidente Massangioli e la collaborazione del DS Paparella e con altri dirigenti cercarono riparo  e acquistarono un giocatore-allenatore, l’ungherese Desiderio Szerencse che aveva il ruolo di centro-mediano di allora.

Il campionato breve era già terminato (dal 4 ottobre 1925  al 27 giugno 1926) e così cercarono di organizzare una partita con l’Anconitana che giocava in serie B.

La data  dell’8 settembre 1926 era la più adatta per la festa di San Rocco e della Madonna della Cintura. (Alcuni di questi dati sono tratti dal “Chieti calcio” di Rocco Di Tizio).

La squadra che nel campionato aveva un pò deluso, si presentò trasformata e battè la forte formazione marchigiana. Il portiere Amsel, già difensore della nazionale ungherese, dovette capitolare per un rete del solito Pampana, cannoniere del tempo.

I componenti della squadra  si possono considerare già del campionato scorso e cioè: in porta D’Urbano poi Colalongo, Roccioletti, Fabbris, Di Gregorio, Spinelli, Pampana, Rizzoli, Di Bernardo, Ottolina, Palumbo, Di Marco e Malandra e Tognolini.

RISULTATI:   Calciatori Pratolani-Massangioli CHIETI  0-1; rete di Duranti,

Massangioli CHIETI-Ursus Castellammare Adriatico 1-2,

Massangioli CHIETI-Calciatori Pratolani 0-3;

Castellamare Adriatico-Massangioli CHIETI  6-2.

Dopo un torneo disastroso la società corse ai ripari anche con alcuni acquisti preparandosi al successivo campionato:

Ruolino: Massangioli: 1 vittoria, 3 sconfitte, 4 reti fatte, 11 reti subite.

La Massangioli in verde affrontò 20 incontri amichevoli collezionando 14 vittorie, 3 pareggi e 3 sconfitte.

Campionato Abruzzese 2a Divisione  1926

Squadre                     P         G          V          N          P          F          S

1. Calciatori Pratolani   6         4          3          0          1          8          4

2. Ursus Cast. Adr.      4          4          2          0          2          11        8

3. Massangioli Chieti    2          4          1          0          3          4          11

Nessuna promozione o retrocessione.

Calciatori Pratolani si ritira prima dell'inizio del campionato 1926/27.

Ursus si fonde con l'U.S. Aternum di Pescara nell'U.S. Aternum Ursus, in seguito ridenominata U.S. Tito Acerbo.

Pippo Massangioli si fonde con la S.S. Audace di Chieti, mantenendo la denominazione di Pippo Massangioli

Organico  U.S.Pippo Massangioli:  Presidente: Comm. Carlo Massangioli   Direttore Sportivo: cav. Giustino Paparella    Allenatore - giocatore: Szerencse Desiderio Colori sociali: nero-verde Campo sportivo della Civitella (3.000 posti)(m.110x65),via G.Ravizza. Szerencse Desiderio è il 1° allenatore del CHIETI dopo essere stato giocatore.