Stampa
Visite: 679

Dominatore assoluto è stato Donato D'Aurora

E' stata un'edizione di successo l'AmAbruzzo Mtb Marathon, quella che è andata in scena a Rivisondoli come prova di Abruzzo Mtb Cup.

circa 300 partecipanti da Abruzzo, Lazio, Puglia, Molise e Campania hanno espresso tutto il loro gradimento all'operato dell'organizzazione della Cycle Promozione Ciclismo Chieti per la qualità e lo scenario di corsa con i due percorsi disegnati tra Rivisondoli, Pescocostanzo, Rocca Pia, Roccaraso, l'Aremogna e la piana delle Cinque Miglia.

Un aspetto sul quale il comitato organizzatore ha fatto maggior leva non solo dal punto di vista tecnico ma al fine di rendere la corsa più visibile al pubblico e più coinvolgente per i concorrenti.

Come nel 2014, non ha tradito le attese da profeta in patria: Donato D'Aurora (Bike Pro Bottecchia di Chieti), residente a Castel di Sangro, ha dominato nettamente il percorso lungo di 60 chilometri con 2000 metri di dislivello, tagliando il traguardo con un margine di circa 5 minuti sui diretti inseguitori Emiliano Lombardi (Isernia Bike Team) e Matteo Colaiacovo (Bike Shock Team).

Molto avvincente la gara al femminile con 1 solo secondo che ha diviso la vincitrice Maria Grazia Cornacchia (Squadra Corse Freebike) dalla diretta avversaria Daniela Ranaudo (Bike Team Bucchianico).

Oltre a D'Aurora (open), Lombardi (master 1) e Cornacchia (master donna) primati di categoria sul lungo ad appannaggio di Mauro Tucceri Cimini (Avezzano Mtb) tra i master 2, Stefano Altieri (Isernia Bike Team) tra gli elite sport, Alessandro Diletti (Bikers Racing Team) tra i master 3, Domenico Romito (Bike Farm Race Team) tra i master 4, Alessandro Barile (Avezzano Mtb) tra i master 5 e Pio Tullio (Ciclistica L'Aquila) tra i master over.

Ci ha preso gusto a vincere in mountain bike Giovanni Di Sante: l'atleta del Team Go Fast, rivelazione della recente marathon degli Stazzi a Scanno, ha legittimato il suo primato nel percorso medio di 50 chilometri con 1550 metri di dislivello lasciandosi alle proprie spalle Alessandro Valente (Bike Pro Bottecchia) e Stefano Greco (Celeste Kento Avvenia) tutti e tre sul podio di categoria elite sport. Karin Sorgi (Vallelonga Bike) e' stata la dominatrice del medio al femminile con netto margine su Luisa Rita Di Iorio (Bike Shock Team) e Paola Cascante (Jolly Mtb). Vincitori di categoria sulla distanza di 50 chilometri sono stati Andrea Ianni (Celeste Kento Avvenia) tra gli juniores, Antonio Di Rocco (Avezzano Mtb) tra i master 1, Manfredo De Pamphilis (Squadra Corse Free Bike) tra i master 2, Diego Sammassimo (Squadra Corse Freebike) tra i master 3, Alessandro Rossi (Cicli Sport Morronese) tra i master 4, Luigi Michele Rubeis (Ciclistica L'Aquila) tra i master 5 e Franco Fino (Squadra Corse Freebike) tra i master over.

Un evento che ha avuto il sostegno dei partner MSC Crociere, Falcone Cantucci d'Abruzzo, Cantine San Lorenzo, IMI, Le Bebè e Cupiello, oltre al patrocinio dei comuni di Rivisondoli, Pescocostanzo, Rocca Pia, Rivisondoli e del Parco della Majella.

Così Paolo Festa, responsabile dell'organizzazione: "Nel nostro piccolo abbiamo fatto il possibile per far vivere ai tanti bikers e ai rispettivi accompagnatori una splendida giornata di sport, divertimento e natura.

Abbiamo messo in campo tutto il nostro impegno con la consapevolezza di aver sicuramente accresciuto il nostro bagaglio tecnico".

www.agi.it