Pin It

Querela in arrivo per Maurizio Acerbo? 

Emilio Fede rinuncia a presenziare la finale del concorso “Mister Italia” programmato a Pescara   annuncia una querela nei confronti di Maurizio Acerbo.

Il capogruppo di Rifondazione Comunista in Regione Abruzzo che aveva attaccato duramente  l’annunciata presenza del direttore del Tg4 alla serata finale del concorso di cui  Fede è  presidente della giuria.  Per Acerbo è  scandaloso che sia stato scelto proprio lui, “indagato per favoreggiamento della prostituzione e altro”.

“Emilio Fede viene a fare le selezioni per i prossimi bunga-bunga a spese dei cittadini? -ha detto ancora Acerbo- C’è un limite a tutto. La cosa grave è che mentre si tagliano i fondi per la scuola, la sanità, l’assistenza ai disabili si promuovano manifestazioni di questo genere.

E’ offensivo per la nostra comunità ospitare un personaggio come Emilio Fede.

E’ davvero educativo ed edificante che il Comune e gli altri enti decidano di ospitare un personaggio ufficialmente indagato per vicende inqualificabili”.

Parole che Fede ha ritenuto offensive e diffamatorio, per cui ha deciso di querelare.

Inoltre ha così replicato al consigliere regionale abruzzese: “Acerbo non sa che io non ci sarò. Sarò, come ogni giorno, ad occuparmi del Tg4. Voglio esprimere comprensione a lui tanto impegnato da non sapere neppure cosa capita nella regione della quale è anche capogruppo di un movimento serio come Rifondazione Comunista.

Si dice indignato, stizzito, furibondo, e invita la città alla ribellione. Vorrebbe portare in piazza migliaia di persone contro di me. Modesto consiglio: la visita dallo psichiatra”!.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna