Pin It

SANGRITANA  150 MLN  DI INVESTIMENTI IN TRE ANNI

Un investimento triennale di 150 milioni di euro per ammodernare la rete infrastrutturale e per acquistare 5 nuovi mezzi su rotaia.

E' la proposta di investimento per i prossimi tre anni di cui parla il presidente del cda della Ferrovia Adriatico Sangritana, Pasquale Di Nardo, prima di riunirsi con i componenti della Quarta Commissione consiliare della regione Abruzzo (Industria-Commercio e Turismo). Di Nardo sta presentando il piano d'impresa ai componenti della Quarta Commissione consiliare presieduta da Nicola Argirò (Pdl) che è riunita nella sede della Sangritana, in via Dalmazia a Lanciano.

"I 150 milioni di euro arriveranno in parte da fondi statali, dal Cipe, e in parte da fondi di esercizio - spiega Di Nardo prima della riunione con la Quarta Commissione - proponiamo un piano triennale di investimenti per ammodernare la rete infrastrutturale, come nel caso della unificazione delle stazioni di Rfi e Sangritana di Castel di Sangro e per acquistare 5 nuovi mezzi su rotaia, 3 locomotive per il trasporto merci e 2 nuovi elettrotreni per la media percorrenza nel trasporto passeggeri".

Il presidente Di Nardo poi conferma che si "sta lavorando a un consorzio di impresa con Trenitalia per cogliere le opportunità che il mercato offre, in particolare sulla tratta Vasto-Bologna, per dare un ulteriore servizio ai cittadini abruzzesi in quelle stazioni che Trenitalia ha scelto di non servire più".

Di Nardo sta presentando il piano d'impresa ai componenti della Quarta Commissione consiliare presieduta da Nicola Argirò (Pdl) che è riunita nella sede della Sangritana, in via Dalmazia a Lanciano.(AGI) Ch2/Ett

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna