Stampa
Visite: 2507

Nasce l’associazione “Sistema Turistico Locale Gran Sasso d’Italia”

Venti sindaci di altrettanti comuni, diciotto dei quali ricadenti nel territorio del Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, si sono dati appuntamento ad Assergi per dare vita, alla presenza del notaio e dello stesso presidente dell’Ente Parco, all’Associazione Sistema Turistico Locale del Gran Sasso d’Italia.

Arsita, Castelli, Isola del Gran Sasso d’Italia, in provincia di Teramo

 

Brittoli, Carpineto della Nora, Castiglione a Casauria, Civitella Casanova, Corvara, Farindola, Loreto Aprutino, Montebello di Bertona, Ofena, Penne, Pescosansonesco, Villa Celiera, in provincia di Pescara

Calascio, Castel del Monte, Castelvecchio Calvisio, Santo Stefano di Sessanio, Villa Santa Lucia degli Abruzzi, in provincia dell’Aquila

Questi i Comuni dai quali partirà l’ambizioso, ma da tutti considerato necessario e non più procrastinabile, progetto di mettersi in rete per meglio affrontare la sfida di ridare linfa ai propri territori e alle rispettive economie facendo leva sulla valorizzazione delle risorse locali.

Nello Statuto dell’Associazione si esprime, infatti, l’impegno per le forme del turismo sostenibile, dell’ecoturismo, del turismo culturale e religioso, per la valorizzazione dei giacimenti naturalistici, culturali ed enogastronomici e, soprattutto, l’impegno all’innovazione di strumenti e linguaggi, allo scopo di alimentare una nuova cultura dell’accoglienza, anche a vantaggio dei diversamente abili, degli anziani e dei bambini.

Vi è inoltre espresso l’impegno all’idonea formazione di operatori ed interpreti ambientali, al fine di favorire la mobilitazione culturale del territorio: la formazione ai sapori, alla sana alimentazione, alle cure del corpo, agli sport all’aria aperta e alla cultura di montagna. Grande importanza viene attribuita ai processi di aggregazione tra le imprese turistiche ed alle sinergie tra operatori di diversi settori per raggiungere i più alti standard qualitativi nell’offerta di servizi.

A significare l’intesa con il Parco e il proprio alveo culturale di riferimento, l’associazione, ha posto la propria sede presso lo stesso Polo amministrativo dell’Ente in Assergi.

Il Presidente Arturo Diaconale, ha espresso soddisfazione per la nascita del Sistema Turistico Locale: «Una iniziativa partita dai alcuni Comuni ed oggi ampiamente condivisa, che lo stesse Ente Parco ha sostenuto con convinzione, in quanto, come viene del resto espresso anche negli indirizzi ministeriali, la cooperazione tra Enti locali e l’avvio di sinergie tra i settori pubblico e privato, unitamente all’individuazione di nuove contesti di promozione e di comunicazione, sono non soltanto auspicabili ma indispensabili per affrontare le sfide del futuro».