Pin It

Una nuova politica, un'etica

di Patrizia Lupini

E' questo l'obiettivo dei nuovi comitati dell'art.1 MDP nati in questi mesi nell'entroterra pescarese all'alba delle elezioni amministrative.

Parte la navicella organizzativa dell'aricolo 1, Movimento Democratico e Progressista, partito politico di orientamento socialdemocratico e socialista democratico nato il 25 febbraio 2017.

La sua esistenza è dovuta a una scissione del Partito Democratico promossa da alcune personalità della sua ala sinistra e alla contemporanea confluenza di una componente parlamentare di SEL che aveva deciso di non aderire a Sinistra Italiana.

Se è vero che l'insieme della filosofia politica delle cose umane, pensa all'uomo che agisce moralmente sempre come essere vivente appartenente ad uno Stato, si può serenamente dire che tutta la filosofia pratica della vita dell'uomo è una "tavola politica" pur riconoscendo che è fondamentale operare una netta separazione tra morale, intesa come "saggezza", dalla politica intesa come "insieme di uomini uniti da uno scopo comune".

Intesa così la politica, induce, pertanto, trovare un partito guida ch possa garantire serenità ai cittadini, ma quale partito, a quale ideale politico ci si potrà affidare?

Oggi, più di ogni altro tempo, non si sa neppure cosa significhi etica in politica e ciò è dimostrato dal continuo valzer delle poltrone...

In Abruzzo, il MDP si è fatto strada dando vita ai primi comitati all'interno dei piccoli centri della vallata del Pescara presentandosi con obiettivi e programmi per chi chiede alternative alla vita attuale con i suoi punti di forza su temi importanti e attuali come i giovani, il mondo della scuola, l'ambiente, lo sviluppo sociale ed economico.

Presto i primi incontri con i cittadini.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna