Pin It

Ridotta al minimo la burocrazia in Abruzzo.

''Il Consiglio regionale ha approvato all'unanimità la mia proposta di legge sulla semplificazione, 'Legge organica in materia di procedimento amministrativo, sviluppo dell'amministrazione digitale e semplificazione del sistema amministrativo regionale e locale'.

E' anche la prima legge in Italia che porta il timbro di Mov139.

Una legge che introduce nuovi diritti per i cittadini e le imprese; diritti che, per poter essere esercitati, devono essere conosciuti''.

Così Carlo Costantini, cofondatore del Movimento 139, che stamane, in conferenza stampa, a Pescara, ha illustrato le peculiarità della legge.

Si applica a: Regione, enti dipendenti, enti locali per tutte le funzioni conferite dalla Regione e gestori anche in forma privata di servizi di interesse regionale (ad esempio, Arpa, Gtm, Sangritana etc.).

Le principali novità che introduce: Fine dei provvedimenti ''a pioggia''

- Ogni contributo è vincolato per legge alla predeterminazione di criteri validi per tutti i potenziali beneficiari; Trenta giorni per chiudere una pratica

- La Regione ha 120 giorni per stabilire, motivandolo, per quali pratiche non bastano 30 giorni.

Trascorsi 120 giorni, per tutti i procedimenti sarà vincolante il termine massimo di 30 giorni; Ridotto lo stipendio del dipendente che ritarda

- Il ritardo costituisce elemento di valutazione della performance individuale del dipendente, al momento della determinazione della relativa indennità; se un addetto ritarda, un altro già preordinato a sostituirlo

- Se l'interlocutore del cittadino o dell'impresa ritarda, l'organizzazione interna ha già pronta la figura preposta a sostituirlo, assumendone tutti i poteri; Introdotta la figura del Responsabile della celerità del procedimento

- Prevista all'interno dell'Ente la figura con la quale prendersela, nel caso in cui l'obiettivo nel suo insieme non fosse raggiunto; 1.000,00 euro di indennizzo in automatico per il ritardo

- Decorso il trentesimo giorno, 100 euro al giorno di indennizzo per chi subisce il ritardo, fino ad un massimo di 10 giorni. Fermo in ogni caso il diritto di agire per il risarcimento del danno;

Fine delle code agli sportelli e gestione delle pratiche interamente online

- Assicurata la via telematica per la gestione delle pratiche: per farlo sapere a tutti, diventa obbligatorio renderlo noto nelle comunicazioni di avvio dei procedimenti;

Se vuoi sapere qualcosa, non devi più spiegare perché

-In linea di principio, il diritto di accesso agli atti è riconosciuto a tutti, senza più l'obbligo di motivazione;

Istituita la Banca dati dei procedimenti amministrativi

- Quello che depositi una volta finisce, insieme a tutto il resto, in questa Banca dati, per fare in modo che quello che viene depositato una volta, non debba mai più essere depositato di nuovo; Istituito il Piano di semplificazione amministrativa

- La semplificazione diviene un obiettivo per il quale la Giunta regionale è obbligata a redigere ed attuare, ogni due anni, un Piano di semplificazione amministrativa.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna