Stampa
Visite: 680

PdL, Udc e Scelta civica, prove di coalizione centrodestra

All'evento politico ''AgorAbruzzo'', tenutosi a Caramanico Terme, sono intervenuti i leader regionali di PdL (Filippo Piccone), Scelta civica (Giulio Sottanelli) e Udc (Giorgio De Matteis).

La tavola rotonda è stata l'occasione per aprire il confronto tra i partiti di area moderata in vista delle prossime elezioni regionali.

''A mio avviso un'alleanza tra moderati è necessaria per attuare il programma della buona politica - ha sostenuto Piccone - Il presidente Chiodi deve tenere conto di queste forze e con loro deve costruire la futura coalizione in vista delle prossime regionali.

Rispetto alle ultime politiche abbiamo recuperato sette punti e dinanzi a noi si prospetta un futuro roseo''.

Per De Matteis ''le prossime elezioni regionali rappresentano una grande occasione per i moderati''.

''Lunedì - ha annunciato - incontrerò Pierferdinando Casini per affrontare questo tema, anche alla luce del nuovo partito che dovrebbe nascere nel corso del prossimo congresso nazionale.

Noi faremo la nostra parte - ha assicurato - ma prima è necessario selezionare una classe politica credibile''.

Sottanelli, infine, si è detto convinto che ''l'alleanza dei moderati non deve essere soltanto di facciata, benché naturale, ma costruita nei contenuti e nelle persone''.

''Scelta Civica sta diventando un partito, a breve presenteremo anche i quattro responsabili provinciali - ha fatto sapere - E' necessario attuare riforme strutturali in grado di ridurre la spesa pubblica e rilanciare gli investimenti. Chiodi è un valido interlocutore''.