Pin It

"Dall’Abruzzo parte la nostra Rivoluzione Civile

La campagna elettorale è cominciata. I problemi di oggi sono quelli che prima il berlusconismo e poi la sciagurata esperienza del governo Monti (altro che tecnico!) hanno lasciato irrisolti, facendoli diventare veri e propri drammi.

Nel 2012 il Pil è diminuito del 2,4%; il reddito medio per abitante è sceso ai livelli del 2000; la disoccupazione è all’ 11,1%, il 37% di giovani non ha lavoro e 4 milioni di lavoratori sono precari.

Bisogna cambiare rotta. Adesso.

Il 24 ed il 25 febbraio è possibile rimandare a casa chi ha prodotto questa insostenibile situazione.

Io sono candidato alla Camera dei Deputati con la lista “Rivoluzione Civile” che ha come capolista Ingroia. Il mio nome, Carlo Costantini, segue il suo.

Rivoluzione Civile in Abruzzo esploderà.

Ne sono certo ed anche per questo, nei giorni che verranno, mi impegnerò con tutto l’entusiasmo e la convinzione possibili.

E’ vero anche che è inutile nasconderci dietro ad un dito, per chi come noi è abituato a parlarsi chiaro e senza filtri.

Molti spazi dell’informazione tradizionale saranno riservati a quanti, incipriati e sorridenti, non rappresentano altro che le facce degli interessi delle lobby di questo Paese. Pazienza, questa non è certo una novità per noi che lo sappiamo bene.

Chi, come me, ha spesso contestato quegli interessi, denunciato i soprusi, camminato in direzione contraria a quanti pensavano di fare le proprie convenienze, quegli spazi non li avrà.

Ma io ho la rete. Ho voi.

Nella rete c’è gran parte della mia storia; basta fare una ricerca su google o su youtube per trovare i dettagli della mia attività di cui ho cercato sempre di darvi conto, scrivendo un post o registrando un video.

Ho una grandissima comunità di amici e fan su facebook dove esisto da tempo e da oggi rimetto in moto anche il canale Twitter  che avevo aperto qualche tempo fa senza, tuttavia, averlo mai utilizzato.

Agli amici del web, in questa occasione, chiedo anche di cercarmi su Twitter e di seguirmi, perché dalla campagna elettorale in corso sarà più che attivo.

Ma lo sarà anche dopo. Ve lo assicuro!

Ebbene, da oggi, in una questa competizione che si preannuncia dura, ma allo stesso tempo incredibilmente esaltante, potenzierò al massimo la mia presenza in rete per interagire con voi, per informarvi e per informarmi, per offrirvi le mie idee e per arricchirle con le vostre.

Per farlo avrò bisogno del vostro aiuto.

Non da adulatori (quell’atteggiamento lo lasciamo ad altri) ma come siete sempre stati.

Critici, stimolanti, costruttivi. Veri. Insieme possiamo vincere.

Facciamola partire dall’Abruzzo la nostra Rivoluzione Civile."

Carlo Costantini

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna