Stampa
Visite: 846

Nazario Pagano confermato responsabile regionale

Come richiesto dal presidente Silvio Berlusconi, anche l'Abruzzo adegua i propri organi di vertice alle indicazioni miranti al rilancio e alla ripartenza dell'attività politica di Forza Italia.

Il presidente Berlusconi ha infatti, nelle diverse occasioni di incontro con i presidenti dei Comitati regionali, dato precise indicazioni di conformare l'organizzazione locale a quella nazionale, attribuendo specifiche responsabilità nei settori chiave della Organizzazione, Comunicazione, Dipartimenti, Formazione e degli Enti Locali.

Il presidente del Comitato regionale dell'Abruzzo, Nazario Pagano, ne ha dato notizia nella prima riunione del nuovo Comitato lunedì  scorso a Pescara.

Pagano, nell'individuare tali responsabili, ha anche riorganizzato e razionalizzato le altre cariche dell'intero Comitato, cercando di includere, laddove è  stato possibile e compatibilmente con lo Statuto del movimento, tutte le anime e sensibilità dello stesso.

Sono stati nominati Responsabili Regionali di Settore, Luca Saraceni per l'Organizzazione, Maurizio Brucchi per gli Enti Locali, Emilio Nasuti per i Dipartimenti, Antonio Morgante per la Comunicazione e l'Immagine e Eugenio Seccia per la Formazione.

Emilio Iampieri  rivestirà il ruolo di Tesoriere e responsabile del fund-raising ed in qualità di Coordinatori provinciali siederanno nel Comitato regionale anche Antonella Di Nino - L'Aquila, Daniele D'Amario - Chieti, Carlo Masci - Pescara e Vincent Fanini - Teramo, nonché Jessica Verzulli, Rita Ettorre, Giovanni Perone e Sabrina Di Stefano in quanto rispettivamente Responsabili regionali di Forza Italia Giovani, Azzurro Donna, Seniores e dei Club Forza Silvio e Lorenzo Sospiri quale Capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale.

Completano il Comitato regionale Gianni Chiodi, Paolo Gatti, Mauro Febbo, Guido Liris, Luigi La Civita, Maurizio Bianchini, Emilia De Matteo e Tiziana Magnacca.

"Nel comunicare ufficialmente il nuovo Comitato regionale - ha evidenziato il presidente Pagano - ho sottolineato di aver proceduto ad indicare i dirigenti regionali secondo le loro caratteristiche di affidabilità e di preparazione, cercando di far tesoro di quelle personalità che hanno dato molto e che potranno ancora dare molto al movimento di Forza Italia.

Le sfide che ci attendono già dall'anno prossimo sono sfide impegnative e, pertanto, necessitano di impegno assoluto e continua e capillare presenza nell'intero territorio della nostra regione.

Tutto il Comitato regionale sarà chiamato a valorizzare le tante eccellenze che abbiamo, a cominciare dagli amministratori locali, e a dedicare un nuovo impegno di presenza fattiva e operativa nei 305 comuni abruzzesi".

"Ho chiesto collaborazione a tutti, nessuno escluso - ha aggiunto Pagano - perché i 'nostri' si aspettano unità, opposizione alle sinistre laddove non siamo al governo e buona amministrazione dove esprimiamo sindaci, assessori e presidenti.

Da noi ci si aspetta un dialogo privilegiato con chi produce, dagli imprenditori ai lavoratori autonomi e dipendenti capaci e meritevoli e con chi ha prodotto molto.

Sono convinto che Forza Italia, con i dirigenti regionali appena responsabilizzati e quelli provinciali, che saranno prestissimo ad organico completato, coglierà già dalla prossima primavera importanti risultati elettorali.

Il vento sta cambiando ad ogni livello: dagli europei che non si sentono sufficientemente garantiti dalle politiche della ‘falsa’ accoglienza, all'Italia delle tante, troppe, promesse renziane non mantenute, dal governo della Regione Abruzzo barcollante e incapace, alle grandi e piccole città d'Abruzzo amministrate in modo approssimativo e fallimentare".

www.agi.it