Pin It

Vediamoci ancora una volta all’Aquila

L’incontro si rinnova oggi sabato 18 e domani domenica 19 maggio.

Quattro anni dopo quelle 3 e 32 del 6 aprile 2009, due anni, era il 7 maggio 2011, dopo quel primo “non anniversario” che fece arrivare ai piedi del Gran Sasso e tra le rovine del quinto centro storico più grande d’Italia decine di donne da tutto il Paese per discutere di ricostruzione, di progetti al femminile, di “città delle donne”, di “case delle donne”.

il programma della manifestazione è stato illustrato da Simona Giannangeli, insieme alle altre componenti dell’associazione Loretta Del Papa, Valentina Valleriani, Nicoletta Bardi, Sara Vegni, Vincenzina Aureli e Anna Fellini.

”Vogliamo realizzare la Casa delle donne - ha detto la Giannangeli - e i rappresentanti del Comune dell’Aquila ci hanno dichiarato che per ospitare temporaneamente la nostra iniziative sarà la scuola materna al viale Duca degli Abruzzi (attualmente la struttura è classificata B a causa del terremoto) e poi definitamente all'ex convento di Santa Teresa a via Roma, ex sede del Teatro Stabile d’Abruzzo, da ristrutturare. Confidiamo che vengano rispettati gli impegni presi”.

L'appuntamento prevede sabato, dalle 16 alle 19, degli incontri nelle ipotetiche quattro stanze della futura Casa delle Donne: la camera da pranzo (all'hotel Castello) in cui si parlerà di come si gestisce "l'appartamento"; la biblioteca (pub Sybarita) sulla violenza di genere; cucina (asilo occupato) sui territori violati e giardino (bar Leo) sugli spazi della bellezza.

Sabato, alle 20 in piazza Duomo, è prevista una cena collettiva.

Sono previste anche visite guidate alla città.

Vedi anche: L’Aquila Story

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna