Pin It

Una casa per le donne

Pari opportunità, una casa rifugio grazie al progetto 'Maia' Questa mattina è stato presentato a Teramo, in Provincia, il progetto ''Maia: una casa per le donne'', iniziativa finanziata dal Dipartimento nazionale per le Pari opportunità e che vede come soggetto promotore la consigliera di Parità della Regione Abruzzo, Letizia Marinelli.

Il progetto, di cui la Provincia di Teramo è capofila, prevede il potenziamento della rete dei centri antiviolenza e la realizzazione, sul territorio provinciale, di una casa rifugio, una struttura residenziale di valenza regionale ad indirizzo protetto per le donne vittime di maltrattamenti che aprirà i battenti a gennaio 2013.

''In due anni sono arrivati finanziamenti per circa 400 mila euro - ha sottolineato la Marinelli - e questo lo si deve principalmente alla capacità di costruire una rete che ha coinvolto in primis la Provincia di Teramo attraverso il centro antiviolenza 'La fenice', le amministrazioni comunali di Pescara, Teramo e Chieti, il consultorio Alpha di Chieti, il centro Ananke di Pescara e la sottoscritta in qualità di soggetto promotore''.

Nel corso dell'incontro odierno, è emersa, in particolare, ''la necessità di modificare la legge regionale sui centri antiviolenza per fare in modo che il personale in servizio nei centri, attraverso l'inserimento nella normativa di criteri qualitativi, sia il più qualificato possibile''.

Inoltre, ''si è concordato sulla scelta di prevedere interventi più mirati e peculiari in tema di assistenza a bambini vittime o spettatori di violenze, alla luce della particolare sensibilità e vulnerabilità di questi soggetti''.

''Per ottenere risultati concreti, - ha concluso la consigliera - dovrà essere attivato l'intero percorso della rete antiviolenza.

A cominciare dai centri di ascolto ai quali la donna vittima di violenze si dovrà rivolgere in prima battuta per proseguire poi con le case rifugio, qualora si ritenga che si trovi esposta a gravi rischi per l'incolumità fisica o addirittura per la vita''.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna