PIU’ SOLDI PER I LAVORATORI E NUOVE ASSUNZIONI

Accordo importante, anzi “storico”, quello fermato alla Sevel, per Cisl e Uil, ma la Fiom Cgil non l’ha firmato, creando un nuovo solco tra le organizzazioni sindacali.

Di questa realtà si è rammaricato il segretario generale della Cisl Abruzzo, Maurizio Spina che ha parlato di un "accordo e soprattutto di un segnale importante" ed ha sottolineato il proprio dispiacere per la mancata adesione della Fiom.

Sullo stesso argomento hanno emesso una nota congiunta il segretario nazionale dell'Ugl Metalmeccanici, Antonio D'Anolfo, e il segretario provinciale dell'Ugl Metalmeccanici nella quale si legge: "Quello alla Sevel di Val di Sangro è un accordo importante, che garantisce aumenti in busta paga per i lavoratori e nuove assunzioni per i giovani.

Visto il contesto delicato che attraversa il Paese, possiamo definirlo un risultato molto positivo, che introduce ottime novità.

Considerando il fatto che solamente un anno fa si parlava di cassa integrazione e di riduzione di organico per lo stabilimento  firmare un accordo che prevede 250 nuove assunzioni e un incremento di reddito per i dipendenti è motivo di soddisfazione, e la dimostrazione evidente del fatto che una linea sindacale improntata al dialogo porta a risultati concreti a vantaggio dei lavoratori".

"Ci chiediamo, infatti – concludono con polemica indiretta nei confronti della Fiom - quali siano gli accordi 'degni' di essere firmati secondo l'organizzazione sindacale che non ha sottoscritto nemmeno un'intesa come questa, che prevede nuova occupazione e più reddito".

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna