Pin It

Perché SOS inquinamento?

Lodevole iniziativa, ma sembra scritta da un alieno.

Considerando che il 90% della loro vita le automobili lo passano stando ferme, in primis si pensi ai parcheggi.

La maggior parte dei veicoli circolanti nei centri urbani sono condotte da persone alla disperata ricerca di un parcheggio. Se le persone vengono in centro con l’auto, avranno le loro ragioni, e non gli si venga a dire di utilizzare i mezzi pubblici.

A Pescara, intorno ai palazzi comunali, ci sono aree di sosta transennate.

La domanda è questa: a chi sono destinate?

La mattina non c’è uno spazio libero; nel pomeriggio ci sono pochissime autovetture…

Utilizzate i messi pubblici, gente, utilizzate i mezzi pubblici…

I parcheggi si possono creare immediatamente e a costo zero razionalizzando il traffico.

Sul sito www.ilprimato.com, alla rubrica “Consigli non richiesti”, ci sono alcune note inerenti il traffico a Pescara che ritengo interessanti.

Personalmente racconto l’esperienza di ieri mattina davanti all’ospedale di Pescara: sono dovuto andare in macchina a ritirare la risposta di un esame medico, dovendo poi proseguire per altre zone, non servite da mezzi pubblici (a parte i taxi).

Via Fonte romana, strada larghissima, non un buco per parcheggiare una Smart.

Parcheggio pubblico strapieno, l’addetto non fa entrare altri veicoli.

Due considerazioni:

1 - l’Azienda Sanitaria spedisca via e-mail le risposte degli esami;

2 - lungo Via Fonte romana si realizzi il parcheggio a spina di pesce: i posti macchina raddoppierebbero!

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna