Pin It

                                        S  O  S   INQUINAMENTO

                                                            Ambiente e Salute

                                                         associazione O N L U S

                 Proposte per migliorare la mobilità  e ridurre l'inquinamento atmosferico

                                      nella città di Pescara ed area metropolitana

Premesso che le proposte da parte dell'Associazione andrebbero ad affiancare e rafforzare i vantaggi derivanti dalla  Filovia attualmente in fase di realizzazione, si fa presente che molte di esse potrebbero essere implementate in tempi brevissimi con grossi vantaggi immediati per la salute e la qualità della vita dei cittadini. 1 – aiutare le persone a crearsi una propria coscienza ambientale attraverso:

       a ) pubblicazione quotidiana dei dati ARTA in modo semplice per tutti ( progetto rubrica quotidiana SOS approvata da Il Centro)con spiegazione  sistematica dei valori pubblicati

       b ) educazione civica ambientale nelle scuole dalle primarie alle medie superiori con utilizzo di materiale didattico appropriato e la collaborazione di tutte le associazioni ambientali (l'ambiente dovrebbe diventare una materia scolastica a cui dedicarsi almeno una volta al  mese con la possibilità di indire premiazioni/riconoscimenti pubblici agli studenti che hanno comportamenti e atteggiamenti positivi in termini di ambiente )

       c ) riattivazione del tabellone in Piazza Italia e installazione di altri con spiegazioni

       d ) aumento dei punti di rilevamento ARTA e rafforzamento Ente per permettergli di essere più tempestivo nella produzione dei dati ( ogni mattina bisogna avere i dati del giorno prima) e farlo diventare parte attiva nella Commissione / Assessorato Ambiente

       e ) coinvolgimento partecipativo della cittadinanza, con un piano di comunicazione continuativo e sistematico ( es:  scrivere articoli che parlano di eco-ambiente e utilizzo mezzi pubblici/condivisi nell'area metropolitana e pubblicarli nei giornalini periodici distribuiti gratuitamente presso bar, stazione, fermata mezzi pubblici: v. Milano, Roma,Berlino etc.),

       f ) infine, stimolo al coraggio delle persone, e dei bambini in particolare, a farsi artefici di questi valori e delle regole di educazione di seguito riportate tanto da sentirsi liberi e in dovere di far notare l'errore a chi non li rispetta ( essenza del vivere civico )  

 2 -  reintrodurre, senza esclusioni,il traffico a targhe alterne, dalle 7 alle 20, e per tutto l'anno. E' dimostrato che riduce di circa il 18% l'inquinamento atmosferico a patto che tutti osservino la disposizione(studio in Emilia). Una comunicazione corretta, basata sui dati dell'inquinamento e dei suoi effetti sulla salute, unita al suggerimento di far viaggiare più persone in una stessa auto e ai risparmi concreti realizzabili, potrebbe  aiutare la cittadinanza ad accettare questa decisione del Comune. Inoltre, potrebbe aiutare a generare disponibilità dei cittadini per il carpooling/mezzi pubblici. Infine, bisogna sistematicamente comunicare ai cittadini gli impatti sul miglioramento della presenza di PM10 in città.

       Pechino ha applicato questa disposizione durante i Giochi Olimpici ed ha ottenuto un ritorno positivo dai cittadini che hanno chiesto di implementare i mezzi pubblici di massa in quanto ciò determina un miglioramento della qualità della vita

3 – la domenica chiudere al traffico dalle 7 alle 20, e per tutto l'anno, l'intera riviera di Pescara coinvolgendo anche Montesilvano e Francavilla e promuovendo iniziative aggreganti. A parte la Riviera si potrebbero inserire Via Firenze, Via Sacco, Piazza Grue e Via Bovio, le zone più inquinate di Pescara durante la settimana. Anche in questo caso è importante fare una comunicazione corretta ai cittadini

4 – aumentare ulteriormente le zone a traffico limitato ,le aree pedonali,le piste ciclabili

5 – vietare l'ingresso e circolazione in città dei SUV che occupano più spazio nei parcheggi e generano rallentamenti al traffico come i veicoli commerciali quando parcheggiati in doppia fila

6 – rafforzare in modo pesante il servizio pubblico per rendere possibile l'attuazione dei punti 2, 3, 4 e 5. I mezzi debbono dare la possibilità di fare il biglietto anche a bordo ed avere una barra all'  ingresso unico evitando accessi da altre parti ( Berlino e USA )

 7 – introdurre il venerdì sera e sabato sera (dalle 22 in poi) un servizio pubblico abbastanza frequente su tutta la riviera Pineto – Silvi – Montesilvano – Pescara – Francavilla per evitare ai giovani di prendere l'auto e muoversi liberamente tra discoteche e pub. In estate il servizio dovrebbe esserci anche di domenica sera ( l'utilizzo lo si incentiva attraverso multe per evitare i parcheggi selvaggi e un controllo elevato del tasso di alcool ) . Valutare se il servizio potrebbe essere gratuito calcolando i risparmi sanitari per i minori incidenti

8 – creare un piano di mobilità cittadino coordinando  con “un mobility manager comunale”  tutti i “mobility managers” delle aziende private e pubbliche ( con oltre 300 dip.) esaminando e coordinando i piani di mobilità implementati per le loro maestranze. In questo ambito si potrebbero promuovere iniziative tipo: bus pooling aziendali, car sharing e car pooling con la creazione di punti preferenziali di pickup con limitrofi parcheggi gratuiti. Anche in questo caso occorrerebbe implementare piani di comunicazione pubblici e privati per evidenziare i vantaggi ambientali, di salute, economici e di aggregazione tra persone. Si immagini i parcheggi che si liberebbero  nella zona INPS, Comune, Agenzie delle Entrate, Prefettura, Camera di Commercio e Lungofiume se si implementasse una sola di dette iniziative. Il  Comune che ha circa 1000 dipendenti potrebbe iniziare per dare il buon esempio

 9 – promuovere il car pooling organizzato tra genitori per il trasporto degli studenti da casa a scuola e viceversa. Questo punto va coordinato con il Punto 1 in ambito educazione civica

10convincere gli studenti delle scuole medie superiori a recarsi a scuola  con le biciclette piuttosto che con i motorini. Questo punto va anch'esso coordinato con quanto detto al Punto 1 sempre in ambito educazione civica

11-migliorare il servizio pubblico comunale di “ biciclette condivise” informando continuamente la cittadinanza della sua esistenza e sul perchè usufruirne. Quanti sanno che c'è??

12–realizzare la metropolitana ferroviaria, complementare alla Filovia,  che dovrebbe interessare tutta l'Area Metropolitana nel triangolo Pineto, Ortona, Sulmona .Anche in questo caso una corretta informazione ne permetterà ai cittadini l'utilizzo. Quanti sanno che a Portanuovaesiste una fermata Tribunale/ Università? Gli studenti sapendolo potrebbero evitare di cercare casa solo intorno all'Università generando così incremento dei prezzi dei posti letto

13–reintrodurre l'abitudine del lavaggio delle strade che abbatte la presenza di polveri

14–rendere più frequenti e severi i controlli dei bollini blu. Il non controllo ed il non fare multe mostra scarsa attenzione verso l'ambiente da parte delle Istituzioni

15–controllare sistematicamente e con solerzia che i motorini ed altri mezzi circolanti nonsiano “ truccati”. Le manomissioni sono fonti importanti di inquinamento anche acustico

16–controllare sistematicamente il buon funzionamento degli impianti di riscaldamento e di  combustione dei condomini, dei privati e delle aziende evitando di limitarsi alle sole segnalazioni da parte di persone sensibili alla tematica

17-essere più severi nei controlli del rispetto degli orari e dell'utilizzo delle sedi di sosta destinate dei furgoni  commerciali che con il loro comportamento rappresentano importanti intralci al traffico delle auto e della circolazione dei mezzi pubblici rallentandone la velocità. E'd'abitudine che parcheggino o in doppia fila o all'esterno delle aree riservate ( sono piccole? )

18-incentivare lo svecchiamento del parco macchine della GTM e di tutti gli altri mezzi pubblici

19-intensificare i controlli per il rispetto del codice stradale da parte non solo degli automobilisti ma anche di ciclisti e pedoni. Questi interventi determinanti per il rispetto delle regole renderebbero più fluido il traffico sia dei mezzi privati che, in particolare,dei mezzi pubblici. Con l'aiuto dei media è importante informare sistematicamente la cittadinanza del tipo di contravvenzioni che ogni giorno vengono inflitte alle persone indisciplinate per far capire quali sono i comportamenti da avere per migliorare la mobilità in città. I sensi unici vanno fatti rispettare anche ai ciclisti che dovrebbero usufruire delle piste a loro riservate dove sono presenti ed avere, dove necessario, semafori ( v. ciò che accade su riviera di Montesilvano: pista ciclabile vuota e ciclisti su strada normale in doppia fila. V. via C.Battisti etc.)

20-regolare in modo intelligente i semafori e monitorare le rotatorie per capire dove non danno benefici e cosa fare per  cercare di migliorarle per fluidificare ancora di più il traffico. Questi  interventi vanno fatti almeno con i Comuni di Momtesilvano, CittàSant'Angelo, Francavilla, Spoltore e  Sambuceto

21-considerare seriamente i sensi unici di traffico a confluenza da implementare in accordo almeno con i Comuni più vicini dell'area metropolitana tenendo conto dei grossi insediamenti commerciali. In questo caso va studiato bene il sistema di sosta e di parcheggio auto

22-la realizzazione dei sensi unici permetterebbe la creazione delle CORSIE PREFERENZIALI  per TUTTI I MEZZI PUBBLICI . In questo modo rispetterebbero i tempi di percorrenza e potrebbero essere più frequenti inducendo le persone ad usufruirne e non usare l'auto

23-evitare strozzature agli incroci e parcheggi nelle prossimità che generano intasamenti ( v. S.Cetteo/ mercato Portanuova e altri punti)

24-posizionare meglio i contenitori della spazzatura in prossimità degli incroci/svincoli per evitare strozzature e conseguentemente intasamenti

25-posizionare meglio i contenitori della spazzatura per rubare meno spazi possibili ai parcheggi  

26-favorire la fruibilità dei mezzi pubblici nelle ore di punta (6-9 ; 12,30-14,30 e 17,30-19,30) con costi dei biglietti contenuti e validi tra più mezzi. La circolazione dei mezzi pubblici va studiata coordinando tutti quelli che circolano nell'area metropolitana

27-chiedere ai grossi centri commerciali di creare un servizio di bus frequente e continuativo da e verso il centro città nei giorni o ore di massimo afflusso concedendo sconti a chi ne usufruisce. Il servizio va chiesto visto ciò che sistematicamente succede a Città Sant'Angelo, Spoltore e Sambuceto. I dati ARTA parlano da soli, Il Comune di Pescara deve essere parte attiva nei confronti di questi Comuni e della Provincia

28-usare una segnaletica che permetta alle auto di disporsi su due file ai semafori e agli svincoli per evitare il formarsi di lunghe code di auto con i motori accesi. I divieti di sosta abbastanza estesi nelle prossimità permetterebbero il raggiungimento dell'obiettivo facendoli,ovviamente, rispettare

29-punire le soste di attesa con il motore acceso al di fuori degli svincoli e dei semafori

30-istituzione delle “zone 30 “ ( direttive europee).Utilizzando dissuasori dove necessario

31-rispetto della legge 413/97  per il contenimento delle evaporazioni dei sistemi di produzione, stoccaggio e distribuzione dei carburanti  e combustibili fossili

 32-chiare indicazioni per individuare i parcheggi con disponibilità posti auto e parchimetro ad orario dappertutto anche alla stazione salvo una parte dedicata alle lunghe soste

33-orari di apertura diversificati dei grandi centri di aggregazione ( scuole, centri commerciali, uffici etc.)

 34-maggiore protezione dei pedoni e dei ciclisti. Ad esempio illuminando la sera sia le strisce le strisce pedonali che aumentando l'illuminazione in prossimità

35-incremento aree verdi con utilizzo di alberi opportunamente selezionati per la più adatta funzione di filtro e depurazione naturale. Far conoscere i regolamenti di comportamento comunali esistenti per salvaguardare le aree e infliggere multe a chi non li rispetta.

36-realizzare ed implementare il piano parcheggi coordinandosi con i Comuni vicini

 37-educazione stradale continua per tutti con la preminenza nelle scuole di tutti i gradi

                                                                   S O S  Inquinamento

                                                                   Ambiente e Salute

                                                     Glauco Torlontano e Enzo Stellabotte

Pescara,lì 1 Dicembre 2010

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna