Pin It

Parte da Manoppello la campagna “Obiettivo ComunE”

E’ iniziata con la visita al sindaco di Manoppello, Giorgio De Luca, la Campagna promossa dall’Ance Pescara “Obiettivo ComunE”: visita ai Comuni della provincia di Pescara per monitorare lo stato di salute delle infrastrutture e del patrimonio immobiliare pubblico al fine di garantire la sicurezza, intercettare i canali di finanziamento e coordinare insieme alle amministrazioni degli enti locali le azioni di promozione del territorio.

L’obiettivo ComunE ai Comuni è la salvaguardia della sicurezza che oggi la comunità vive come autentica emergenza: mappare tutti gli edifici pubblici è necessario e la mappatura eseguita dalla Regione sulle Scuole deve essere intesa come inizio di una completa, cioè su tutto il patrimonio.

Nel garantire la sicurezza ci si presenta l’occasione irripetibile per intervenire sull’assetto edilizio con la rigenerazione urbana, quella che di fatto consente di riprogrammare il territorio attraverso l’interpretazione delle sue vocazioni.

Perché rifare un edificio o riqualificare un area molto spesso significa proprio reinterpretare il territorio e la sua gente: il Paese ne ha bisogno ma nessuno se ne fa carico.

Dunque, la Comunità ha diritto di sapere, conoscere e prevenire, ecco perché l’obiettivo è ComunE.

“La Scuola Media di Manoppello è chiusa per inagibilità e ci stiamo attivando per trovare i fondi utili al recupero dell’edificio – ha detto il Sindaco - i ragazzi sono stati trasferiti nella scuola elementare che, comunque, è un edificio di trent’anni fa: se riuscissimo a rigenerare l’immobile inagibile potremmo ricondurre lì tutte le classi e averle così con una sicurezza al 100%. Quanto agli altri edifici pubblici – ha concluso – ne abbiamo 4 che per il momento abbiamo individuato e che hanno necessità di interventi di consolidamento, provvederemo poi a stilare un elenco più dettagliato e circoscritto”.

“Nel ragionare con Sindaci e Assessori su dove e come reperire risorse per rigenerare il patrimonio edilizio da mettere in sicurezza, nascono idee e progetti importanti, anche di marketing territoriale, che possono cambiare il corso della storia – ha detto il Presidente Sciarra - Manoppello ha un interporto incompleto che forse non ha più ragion d’essere e investire ancora sul progetto potrebbe risultare perdente: destinare la zona a grande parco divertimenti, magari acquatico del genere americano molto in voga, si coniugherebbe con le migliaia di pellegrini che arrivano per il Volto Santo, con il vicino campo di Golf di Brecciarola, con il mare di Pescara, la montagna della Majella e del Gran Sasso, il grande centro urbano della Città, i beni storico architettonici delle Abbazie e degli Eremi della zona …

Chi sa che a Manoppello c’è un impianto di tiro a volo costato 1 ml di euro che ha qualificato i 3 vincitori alle Olimpiadi di Londra e i 3 campioni della Coppa del Mondo di Monaco di Baviera? Oppure che il suo Cable Park è uno dei tre impianti esistenti in Italia, tedesco e di ultima generazione, per la pratica di sport di tendenza come il wakeboard, il water ski e il kneeboard? E che Manoppello è una delle tappe dei 450 km della Santiago d’Abruzzo, cioè il percorso denominato “Il Cammino dell’apostolo Tommaso”, la via abruzzese del pellegrinaggio, parte integrante della rete dei Cammini della Fede d’ Europa – Vie Francigene e Cammino di Santiago de Compostela, interamente percorribile a piedi o in bicicletta per 137 chilometri tra mare, monti e parchi?

Insomma, non sarebbe difficile immaginare un futuro turistico importante su questa area con ricadute per tutto il territorio e il suo sviluppo. Allo stesso modo si può ragionare con gli altri Comuni: la rigenerazione urbana significa riprogettazione, ed è di questo che abbiamo bisogno se vogliamo riposizionare l’Italia, gli attrattori sono benessere e qualità della vita.

Se poi pensiamo anche all’aggregazione che i Comuni devono fare, allora immaginare le vocazioni di interi comparti può stimolare non poco la fantasia di economisti, urbanisti, policy makers…”

“Il calendario di tutti i prossimi incontri con i Sindaci sarà reso noto ai Costruttori a mezzo della pagina Facebook  Ance Pescara tra qualche giorno e tutti gli Associati sono invitati a partecipare: in delegazione ci recheremo nei maggiori Comuni della provincia di Pescara – conclude Sciarra – Obiettivo ComunE sarà in comune anche con cittadini, professionisti  e studenti che sono invitati a recapitarci segnalazioni su edifici pubblici fatiscenti, idee, progetti e suggerimenti relativi ai Comuni di Pescara”.

*www.ageabruzzo.it

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna