La Rimpatriata degli Abruzzesi nel mondo

Nel giorno della Rimpatriata, anche la consegna delle onorificenze di “Ambasciatore d’Abruzzo nel mondo” conferite dal Consiglio Regionale

di Carlo Di Giambattista *

Alcune coincidenze, o forse un comune sentire, ha fatto sì che una serie di eventi segnati da una matrice originale, la terra d’Abruzzo e Molise, destinati a svolgersi separatamente o addirittura a non svolgersi, alla fine si siano ritrovati e combinati insieme in un unico grande avvenimento.

Andiamo con ordine.

La Rimpatriata, la “festa del ritorno” degli abruzzesi e molisani emigrati in Piemonte e Valle d’Aosta, è la più antica manifestazione del genere e, come consuetudine vuole, si svolge ogni anno in un luogo diverso delle due regioni.

Quest’anno avrebbe dovuto svolgersi  a Civitella del Tronto, anche per dar seguito alle celebrazioni degli eventi che portarono all’Unità d’Italia.

E la fortezza di Civitella del Tronto fu l’ultimo baluardo a cedere alla unificazione, il 20 marzo 1861, addirittura tre giorni dopo la proclamazione del Regno d’Italia.

Ero intento a programmare l’evento quando Angelo Dell’Appennino, presidente dell’Associazione Abruzzesi e Molisani  “Raffaele Mattioli” di Milano,  per telefono mi chiede se sia possibile fare la Rimpatriata non a Civitella ma a Lanciano, poiché c’è una ricorrenza da ricordare.

Quest’anno, infatti, ricorre il decennale dell’inaugurazione della Piazzetta dell’Emigrante, proprio a Lanciano, un’intitolazione fortemente voluta, per la quale per decenni si è impegnato Goffredo Dell’Appennino, il papà di Angelo, del quale ricorre anche il centenario della nascita.

Quindi una commemorazione nella commemorazione, una emozionalità che non si poteva non tenere in considerazione.

Per cui, riunito il direttivo della Famiglia Abruzzese e Molisana in piemonte e Valle d’Aosta (FAMPV), abbiamo cambiato il programma originale e deciso di spostare la Rimpatriata a Lanciano.

Angelo Dell’Appennino, nel corso della sua bella manifestazione a Milano, aveva parlato con alcuni amici e, tra questi, con Roberto Fatigati, il presidente dell’Associazione degli Abruzzesi e Molisani in Friuli Venezia Giulia.

Fatigati è stato il promotore e il grande artefice della stupenda iniziativa del  “1° Raduno degli Abruzzesi nel mondo” , tenutasi il 9 luglio 2011 all’Aquila.

Un evento che quest’anno correva il rischio di non essere ripetuto.

Sicché, per non perdere il patrimonio culturale dell’evento, l’idea di abbinarlo alla Rimpatriata è stato quasi un fatto naturale.

Dunque, alcune iniziative nel solco di una sola anima che è quella della comune appartenenza regionale hanno infine dato origine a questo evento che , magari col fiato corto per il breve tempo a disposizione, vedrà tuttavia molti di noi presenti  e con tanto desiderio di esserci.

Sembrava già così ben definito, quando una mia proposta al Presidente del Consiglio Regionale d’Abruzzo, Nazario Pagano, ha trovato pronta accoglienza.

Sarà così unificata all’evento del 9 agosto a Lanciano anche la Giornata Regionale dell’Emigrazione, anziché celebrarla autonomamente il 5 agosto, nel corso della quale il Consiglio Regionale conferirà le onorificenze di “Ambasciatore d’Abruzzo nel mondo” ai corregionali che si sono distinti, in Italia e all’estero, per aver recato prestigio alla propria terra d’origine.

Numerose e qualificate le presenze istituzionali abruzzesi, ma anche provenienti dal Piemonte e dalla Lombardia, che con le associazioni si confronteranno in una mattinata di riflessione.

Queste le presenze al momento già confermate: Mario Pupillo (sindaco di Lanciano), Nazario Pagano (presidente del Consiglio Regionale d’Abruzzo), Enrico Di Giuseppantonio (presidente della Provincia di Chieti), Luigi De Fanis (assessore alla Cultura Regione Abruzzo), Michele Coppola (assessore alla Cultura Regione Piemonte), Mauro Febbo (assessore all’Emigrazione Regione Abruzzo e presidente CRAM), Ricardo Chiavaroli e Antonio Prospero (consiglieri regionali d’Abruzzo e componenti CRAM), Roberto Cermignani (consigliere Provincia di Torino), Fabio Altitonante (assessore Provincia di Milano), i consiglieri regionali d’Abruzzo Nicola Argirò, Emilio Nasuti, Giuseppe Tagliente.

Interverranno inoltre Franco Santellocco (vicepresidente del CRAM),  Enzo Alloggia (Svizzera, componente CRAM), Levino Di Placido (Belgio, componente CRAM) e i presidenti delle Associazioni Abruzzesi e Molisane Angelo Dell’Appennino (Milano), Roberto Fatigati (Gorizia), Domenico D’Amico (Rho), Armando Traini (Padova), Lia Di Menco (Belluno), Vincenzo Angelini (Firenze), Nicola Melilla (Bologna), Agostino Bellini (Lancianesi nel mondo).

Cosicché il 9 agosto quella che doveva essere la sola Rimpatriata degli Abruzzesi e Molisani del Piemonte, sarà la Rimpatriata degli Abruzzesi e Molisani d’Italia, sarà la Giornata della condivisione e dell’amicizia.

Chissà che, nel clima di riordino istituzionale che stiamo vivendo, l’evento non porti in dote per il 2013 - nel 50° anniversario della separazione tra Abruzzo e Molise -  l’auspicio che parte proprio da Lanciano per una riunificazione tra la due Regioni, con una grande Rimpatriata degli Abruzzesi e Molisani nel mondo, sperando che le due regioni sorelle tornino di nuovo unite anche dal punto di vista amministrativo.

Quello che segue è il programma della Rimpatriata – Raduno degli Abruzzesi nel mondo del 9 agosto 2012 a Lanciano.

*Presidente della Famiglia Abruzzese e Molisana in Piemonte e Valle d’Aosta

PROGRAMMA

Ore 9:00 – Lanciano (Chieti) Auditorium Diocleziano, Piazza del Plebiscito

Presentazione della Giornata – a cura di Carlo Di Giambattista, presidente FAMPV.

Saluto delle Autorità e interventi delle Istituzioni presenti.

Ore 10:30 – Conferimento onorificenze di “Ambasciatore d’Abruzzo”

Il presidente del Consiglio Regionale d’Abruzzo, Nazario Pagano, richiama il valore dell’emigrazione abruzzese nel mondo e le personalità che illustrano la terra d’origine in ogni continente.

Dà quindi inizio alla cerimonia, con i Consiglieri Regionali presenti,  per la consegna delle onorificenze di “Ambasciatore d’Abruzzo nel mondo” agli insigniti per il 2012, con la motivazione del conferimento.

Ore 11:30 – Chiesa di San Francesco al Miracolo Eucaristico

Santa Messa celebrata da Padre Quirino Salomone, Rettore della Basilica di San Bernardino – L’Aquila

Ore 12:30 – Piazzetta dell’Emigrante

Deposizione corona d’alloro al Monumento dell’Emigrante, nella ricorrenza del 10° anniversario dell’intitolazione della piazza. Angelo Dell’Appennino, presidente dell’Associazione “Raffaele Mattioli” di Milano depone l’omaggio floreale.

Ore 13:30 – San Vito Chietino

Conviviale presso il Ristorante La Cascina e intrattenimento musicale.

Ore 18:00 – Visita guidata al Centro storico di Lanciano.