Dino Paul Crocetti. Nasce il 7 giugno 1917 a Steubenville, nell'Ohio, USA e muore a Bevery Hills il 26 dicembre 1995.

Agli inizi del novecento, suo padre Gaetano, lascia Montesilvano, nella provincia di Pescara, in Abruzzo, per le Americhe, dove si stabilisce a Steubenville, nell’Ohio, per continuare la sua attività di barbiere.

Continua, leggi tutto...

Intervista ad Achille Giovannini, imprenditore della Val Vibrata

 di Gianluigi Mucciaccio*

 A Civitella del Tronto, nell’ultimo baluardo borbonico che ha segnato la storia d’Italia pre-unitaria abbiamo incontrato un imprenditore di punta della Val Vibrata, Achille Giovannini, co-titolare insieme al fratello Franco ed ai figli Alessia, Andrea ed Alessandro del Maglificio Giovannini Gvn Srl di Civitella del Tronto; sposato con la signora Isa (insegnante Isef), da oltre trent’anni opera, con successo, nel settore dell’abbigliamento.

Venanzo Crocetti, scultore.

Nasce il 4 agosto 1913 a Giulianova, città della provincia di Teramo, in Abruzzo, e muore a Roma, il 3 febbraio 2003.

Le potenzialità artistiche di Venanzo Crocetti si evidenziarono fin dalla fanciullezza. Si racconta che all'età di cinque anni disegnava le pareti della sua abitazione con il carbone. Frequentando le scuole elementari mise in risalto l'innata bravura nel disegno rispetto ai propri compagni di studi. Amava trascorrere il tempo libero frequentando gli artigiani del proprio paese, Giulianova.

Continua, leggi tutto...

Domenico Cotugno medico, anatomista e chirurgo, nasce il 29 gennaio 1736 a Ruvo di Puglia, in provincia di Bari, e muore a Napoli, il 6 ottobre 1822.

Figlio di Michele e Chiara Assalemi e proveniente da una famiglia di modesti agricoltori pugliesi, studiò inizialmente a Molfetta e, una volta ritornato a casa, si dedicò, per lo più da autodidatta, alla matematica e alla filosofia.

Continua, leggi tutto...

Nasce il 18 maggio 1912 a Canonsburg, in Pennsylvania, Usa. Deceduto a Jupiter il 12 maggio 2001. Suo padre Pietro, è originario di Palena, nella provincia di Chieti, in Abruzzo, così come sua madre Lucia Travaglini.

Settimo di tredici figli, lavora come barbiere fino al 1933.

Suo padre, baritono per diletto, desidera dare a tutti i figli una educazione musicale malgrado le difficoltà economiche.

Continua, leggi tutto...