Pin It

Nella foto Alfredo Castiglione

ENERGIA: CASTIGLIONE,PER AZIENDE PRIORITARIE LE RINNOVABILI

IL VICE PRESIDENTE: A BREVE IL BANDO SUL POLO ENERGETICO
Il vice presidente della Regione, Alfredo Castiglione, è intervenuto alla conferenza stampa di presentazione dell'impianto fotovoltaico realizzato dalla Puccioni SpA di Vasto, azienda leader nella produzione di fertilizzanti.
"L'iniziativa della Puccioni conferma la vivacità del tessuto imprenditoriale locale che pone l'accento sulla competitività, non solo delle imprese stesse, ma dell'intero sistema industriale abruzzese.
La Regione sul fronte delle energie rinnovabili - ha proseguito Castiglione - si è posta obiettivi ambiziosi, che si raggiungeranno solo se mostreremo maturità politica e giusta determinazione, mettendo da parte la sterile demagogia del gioco delle parti".
Il vice presidente della Regione, in conclusione del suo intervento, ha richiamato l'importanza delle scelte strategiche in campo energetico.
"Iniziative come quella della Puccioni - ha sottolineato Castiglione - consentono la stabilizzazione delle nostre aziende, recuperando una sensibile competitività, grazie ai minori costi per l'approvvigionamento di energia, che ricordiamo nel nostro Paese più cara del 35%.
Inoltre, va sottolineata la valenza, in termini culturali, rispetto la diffusione delle fonti rinnovabili e dello sviluppo durevole e sostenibile, specialmente alla luce delle novità introdotte dal Decreto Liberalizzazioni che vieta, in futuro, l'installazione degli impianti fotovoltaici sui terreni agricoli". L'impianto realizzato a Vasto vanta una potenza di 873 Kwp.
La predisposizione dei pannelli, ad opera della Enerqos, è avvenuta sulla copertura di uno dei complessi industriali della zona industriale di Punta Penna e produrrà, mediamente, più di un milione di kWh annui (l'equivalente del consumo medio di 250 famiglie) consentendo di risparmiare l'emissione in atmosfera di quasi 760mila kg di Co2, che equivarrebbe a salvare ben 125 ettari boschivi, una superficie pari a 175 campi di calcio.
Da sottolineare il ruolo di Enerqos che, per massimizzare il rendimento dell'impianto, realizzato in collaborazione con il partner tecnico Ensud, ha individuato la migliore soluzione tecnica e qualitativa. Il management della Puccioni, rapprsentatao dall'amministratore delegato Mario Puccioni, ha rimarcato la particolare sensibilità dell'azienda nei confronti delle problematiche ambientali, in particolare sul fronte delle energie rinnovabili e dell'innovazione.
La scelta del fotovoltaico è, infatti, strettamente legata alla possibilità di produrre energia pulita e contestualmente di ridurre le emissioni di Co2.
Per la Enerquos è intervenuto, invece, Luca Marcucci, responsabile marketing e sviluppo, che ha spiegato come per la progettazione e realizzazione dell'impianto ci si sia affidati al partner locale Ensud.
Nello specifico, l'impianto Puccioni è composto da 3640 moduli JA Solar da 240 Wp e si sviluppa sulla doppia falda della copertura con una inclinazione di 6°. L'innovativa struttura di ancoraggio dei moduli è progettata per utilizzare, esclusivamente, i punti di ancoraggio già esistenti sulla copertura, senza fare un solo foro aggiuntivo.
Per la Ensud, partner tecnico della Enerqos, Giuseppe Farnelli ha parlato di un rapporto sinergico con l'azienda Puccioni sia per gli aspetti di gestione che per quelli legati alla manutenzione.
L'impianto Puccioni sarà, infatti, sotto costante controllo del centro di monitoraggio della Ensud che garantisce la continuità dell'operatività e la perfetta efficienza dell'impianto nel tempo, con la minimizzazione del rischio di mancata produzione a causa di una eventuale indisponibilità del sistema.
Inoltre, Castiglione ha assicurato che, "nell'ambito del riordino della legislazione in materia industriale, a breve vedranno la luce misure che che andranno ad incentivare l'energia da fonti rinnovabili". Infine, "uno dei tre bandi di prossima pubblicazione da parte dell'assessorato allo Sviluppo economico, sarà quello relativo al polo energetico".
Gli altri due interesseranno il polo chimico-farmaceutico e quello del settore mobili-arredamento.
Nella foto Alfredo Castiglione

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna