Stampa
Visite: 674

Cuore problema è classificazione, se 'pericolosi' come perizia

- ''L'inchiesta petrolio in Basilicata interessa l'Abruzzo. Oltre 13.000 tonnellate di rifiuti degli impianti petroliferi lucani conferiti a Chieti scalo nel 2013 e 2014''. Lo fa sapere il Forum H2O.

''Le carte dell'inchiesta della Procura di Potenza sull'ENI di Viggiano parlano anche dell'Abruzzo - si legge - Oltre alla questione che riguarda il Direttore tecnico dell'ARTA Abruzzo Giovanni Damiani, si parla in più parti del conferimento di ben 13.482,42 tonnellate di rifiuti liquidi provenienti dalle attività di estrazione (273,3 nel 2013 e 13209,12 nel 2014) che sarebbero state trasportate all'impianto di Chieti scalo della società Depuracque srl in località San Martino (l'azienda Depuracque, almeno nelle carte dell'inchiesta lucana che abbiamo potuto consultare, non è indagata)'', chiarisce.

www.ansa.it