Pin It

Gent.mo Signore Direttore, 

dopo aver letto con piacere il vostro intervento sul Museo di Villa Urania a Pescara, ho programmato una visita per ammirare quanto da voi illustrato.

Una delusione.

Una sensazione di abbandono incredibile.  Queste le prime impressioni che si hanno già avvicinandosi al cancelletto d’ingresso.

La recinzione in muretto e in ferro battuto screpolata in vari punti, la siepe, è un eufemismo chiamarla in questo modo, completamente abbandonata.

Appena si entra, a sinistra il monumento relativo alla foto del vostro servizio: le erbacce lo ricoprono quasi tutto.

Il cordolo che delimita il vialetto sconnesso; il vialetto stesso, realizzato con brecciolino mobile, invaso da erbacce; un paio di sigarette spente sulla gradinata.

In fondo a sinistra del giardino, un padiglione in ferro e vetro: una offesa al buongusto e allo stile liberty della villetta.

Ho rinunciato a visitare il museo. Sono andato via deluso.

Un gioiello al centro di Pescara così trascurato…….

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna