Pin It

Manoppello: i cittadini ed il movimento “Noi con Salvini” dicono NO all’arrivo dei profughi.

Noi con Salvini Abruzzo è al fianco dei cittadini di Manoppello contro l’annunciato arrivo di presunti profughi nel territorio comunale.

“E’ una situazione assurda quella che oggi i cittadini di Manoppello sono tenuti a subire. Assurda perché, contrariamente alla loro volontà, – interviene Andrea Fantauzzi, coordinatore provinciale di NCS di Pescara – sarebbero obbligati ad accettare ciò che non vogliono assolutamente ovvero l’ultimo regalo fatto loro da un Governo che gli italiani hanno definitivamente bocciato il 4 dicembre.

Basta con il buonismo della falsa accoglienza umanitaria, non possiamo più accettare che le nostre città siano obbligate ad “ospitare” persone che non fuggono da guerre e persecuzioni ma che giungono nel nostro paese perché non vogliono più stare a casa loro. Non bisogna più chiamarla accoglienza umanitaria, semmai è un’accoglienza monetaria a vantaggio delle solite cooperative”.

“Quante persone arriveranno nel nostro comune? Quanto tempo dovranno restare? Che cosa faranno? Quali controlli verranno fatti?

Sono alcuni degli interrogativi che gli abitanti di Manoppello si domandano e ai quali nessuno darà una risposta – dichiara Daniele Parlante, coordinatore cittadino di NCS di Manoppello - Noi diciamo no all’arrivo dei presunti profughi all’interno della struttura in località Colle Sant’Andrea; siamo con gli 800 nostri concittadini che hanno già firmato una petizione in tal senso.

Difronte all’ennesima imposizione quello che a noi resta è protestare affinché il business dell’accoglienza non tocchi il nostro comune. E’ giunta l’ora di essere tutti uniti e di far sentire la nostra voce!”

Andrea Fantauzzi

Coordinatore Prov. Di Pescara

Daniele Parlante

Coordinatore cittadino di Manoppello

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna