Stampa
Visite: 581

Costantini: Chiodi governatore meno 'trasparente'

''Chiodi, oltre ad essere il Presidente di Regione meno apprezzato d'Italia dai suoi elettori (fonte Sole 24ore), è anche il meno trasparente d'Italia (fonte Ministero Funzione pubblica).

E se il primo è un giudizio soggettivo della maggioranza dei cittadini abruzzesi, il secondo è un riscontro oggettivo, pubblicato sul sito del Governo''.

Lo rileva Carlo Costantini, capogruppo IdV in Consiglio regionale d'Abruzzo, spiegando: ''L'Abruzzo è, infatti, l'unica Regione d'Italia (insieme alla sola Sardegna) che viola l'obbligo di rendere pubblici gli elenchi dei collaboratori esterni e dei soggetti cui sono stati affidati incarichi di consulenza''.

''Un obbligo che non nasce dalla particolare generosità di chi, invece, informa i cittadini - fa notare - ma costituisce la doverosa applicazione di una legge dello stato (244/07) che impone a Chiodi di far sapere ai cittadini che pagano le tasse quali collaboratori o consulenti nomina, perché li nomina e quanto li paga''.
Costantini fa, quindi, un esempio. ''Tanto per restare nell'attualità - cita - quello del suo socio di studio, il dott. Carmine Tancredi.

Pur sapendo tutti che ha ricevuto plurimi incarichi da Chiodi, ai cittadini abruzzesi non è consentito di sapere nel dettaglio di cosa è stato chiamato ad occuparsi, perché proprio lui e non altri, cosa ha prodotto con la sua consulenza e se e quanto è stato pagato''.

Per l'esponente IdV ''questo avviene nonostante si tratti di obblighi le cui violazioni sono pesantemente sanzionate, considerato che i contratti diventano efficaci solo nel momento in cui vengono resi pubblici e che in caso di omessa pubblicazione il dirigente o il funzionario di turno che paga il compenso del consulente o del collaboratore esterno è chiamato a rimettercelo di tasca propria, a titolo di responsabilità erariale''. ''Certo - osserva in conclusione Costantini - prima o poi qualcuno sarà chiamato a risponderne, anche dalla Corte dei Conti; ma a Chiodi, evidentemente, in questo momento interessa altro''.

www.asca.it