Pin It

"Le regioni più colpite, tra cui l'Abruzzo, dove la situazione è drammatica e dove si è verificata una paralisi del sistema, con sei morti e decine di comuni isolati, non chiedono lo stato d'emergenza per evitare di far pagare più tasse ai propri cittadini''.

Lo ha evidenziato il senatore del Pd Giovanni Legnini che oggi in aula ha chiesto al presidente del Senato ''che il governo chiarisca in via definitiva se l'impiego dei militari per superare l'emergenza neve sia a pagamento, come indicato dal ministero della Difesa, oppure no, come dichiarato ieri dal ministro dell'Ambiente.

Sarebbe paradossale che i militari, per intervenire, debbano essere pagati dagli enti locali''.
Per Legnini ''si sta verificando che molti enti locali non chiedano l'intervento dell'esercito perché disorientati da tali contraddittorie indicazioni.

Eppure è estremamente urgente che il governo dia disposizioni per organizzare al meglio e nel modo più esteso l'impiego dei militari, anche in vista del riacutizzarsi delle precipitazioni nevose previste nel Centro-Sud per il fine settimana''.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna