Pin It

Ci vuole coraggio nelle scelte!

di Tullio Parlante

La dimostrazione pratica di come si possa dare un valore aggiunto al prodotto italiano arriva dalla svolta del produttore di biscotti Oro Saiwa.

Biscotti fatti con solo grano italiano. 

Sarà una bella sfida in questo mercato globale?

Certamente, sarà una sfida vinta in partenza. 

Ritornare alle origini, come qualità di consumo alimentare nell'utilizzo delle nostre materie prime, significa rimodulare quel percorso alimentare che per anni, in virtù della globalizzazione, ha portato sulla tavola degli italiani prodotti alquanti discutibili sotto forma di provenienza e altro.

Ricollocare - all'interno del nostro sistema consumistico - l'essenza della naturalità di alimenti che hanno la certezza della provenienza, denota - da parte di molti imprenditori - un ritorno alle origini ben delineato. 

Se consideriamo la posizione geografica di questo lembo di terra chiamata Italia, che gode di tutto ciò che madre natura poteva concedere, non possiamo non abbracciare la svolta di questo imprenditore che ha capito la fine di un momento commerciale che guardava solo ed esclusivamente al profitto.

Avere il coraggio, come l'imprenditore citato in appendice, di tornare alle origini qualitative di prodotti nostrani, non significa mortificare tutto ciò che arriva da fuori, ma, al contrario, significa dare propulsione occupazionale a tanti che dell'agricoltura sana ne fanno un vanto nazionale che non ha eguali in altre realtà.

Riproporre sulle tavole italiane i prodotti della nostra terra equivale a una vittoria su ciò che la globalizzazione ha portato all'interno del nostro globo, con spesso delle provenienze discutibili.

D'altronde i nostri parametri chimici per le varie colture hanno un sacrosanto controllo che tutti ci invidiano.

Negli altri Stati, hanno le stesse norme vincolati da controlli ferrei come l'anno i nostri produttori?

Grossi dubbi permangono nella risposta.

Tuttavia, nella considerazione che su questa scia industriale/commerciale, tanti saranno o potrebbero essere quelli che valuteranno l'idea di seguire questo nuovo modello di approvvigionamento di materie prime, non possiamo che sperare in una lambata che ridarebbe una grande spinta qualitativa alimentare che è stato per decenni il nostro passaporto mondiale.

In questo stato di cose non possiamo non evidenziare l'attrattiva dei turisti che vengono a visitare il nostro Paese, che, nell'ordine delle cose da scegliere e riportare a casa, all'apice di tutto ci sono sempre i nostri prodotti tipici delle nostre Regioni che hanno tutti delle eccellenze agro-alimentari da far degustare, essendo la caratteristica del nostro cibo di qualità eccellente non secondo a nessuno.

Rimettiamo in moto questa meravigliosa macchina agricola che per troppo tempo è stata ferma.

Grandi certezze qualitative - di prodotti eccellenti - daranno, partorite dal ventre di madre terra che appartiene a questo grande Paese chiamato Italia.

 tutti pazzi per la Civita

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna