Pin It

I 60 anni di vita dell’associazione teatina   

di Tullio Parlante   

La donazione sangue: sempre punto di partenza mai di arrivo!   

Donare è un dovere – ricevere è un diritto.   

A ridosso delle festività natalizie, i dirigenti della sezione Comunale dei donatori di sangue di Chieti, insieme a tutti coloro i quali sono all’interno della struttura come donatori e chi, comunque, collabora con l’associazione, colgono l’occasione – prima di evidenziare ciò che la sezione di Chieti ha calendarizzato per l’ultima apparizione cittadina dell’anno – di augurare a tutti i lettori e famiglia di trascorrere con amore e armonia queste giornate che ci ricordano tanto l’importanza di far parte di questa grande comunità.

Per cui, l’Avis (Associazione Volontari Italiani del Sangue) Comunale Chieti comunica che sabato 15 dicembre 2018 in collaborazione con l’Amministrazione comunale e il Teatro Marrucino presenta alla collettività l’evento della giornata ricorrente il “60° anniversario della fondazione della sezione di Chieti 1958/2018”

La manifestazione si svolgerà nell’arco dell’intera giornata a partire dalle ore 8,30 con l’accoglienza delle consorelle presso la nostra sede in via Principessa di Piemonte 18, da dove partirà il corteo con i Labari associativi con al seguito la banda musicale di Guardiagrele che ci accompagnerà all’ingresso della Cripta di San Giustino per seguire la messa officiata da S.E. Bruno Forte. 

Alle ore 10,30 presso la sala congressi del grande albergo Abruzzo si terrà il convegno dal titolo “Tra passato e presente come si sta rimodulando la donazione sangue” con interventi anche di personalità militari che in passato hanno comandato reparti militari in Chieti molto vicini alla sensibilità donazionale.

Infine alle ore 17,00 presso il Teatro Supercinema ci sarà un intrattenimento musicale, con ingresso libero a tutta la cittadinanza, da parte dell’organizzazione musicale “LE PEPITAS” che ci faranno respirare l’aria delle feste natalizie. 

Scopo dell’evento è quello dell’impegno nel sensibilizzare l’opinione pubblica alla necessità di donare sangue, in quanto la stessa è un atto che testimonia ed esprime i più alti valori di civiltà e di comune solidarietà.

Le istituzioni, l’associazionismo, la scuola e l’intera società sono chiamati ad un comune impegno affinché nella coscienza civile possa crescere il senso del valore di questi atti di generosa e attiva partecipazione.

La costante attività della ns associazione costituisce un decisivo punto di riferimento per lo sviluppo e la diffusione di una pratica straordinariamente preziosa per i suoi aspetti strettamente medici e per il suo significato sociale. Intendendo l’atto della donazione come profondo valore umano e sociale della solidarietà e del volontariato, nonché come diritto alla salute dei cittadini.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna