Gli italiani non sono razzisti, sono stanchi!!!

Dopo il rogo appiccato alle baracche abusive dei rom di Torino, all'incirca un mese fa, il Ministro per la Cooperazione internazionale e l'integrazione, Andrea Riccardi afferma: "per evitare futuri episodi d’intolleranza, ai rom servono, casa, lavoro e istruzione, elementi assolutamente necessari per favorire l’integrazione". Per Riccadi è necessario investire sui figli dei rom, sulla loro scolarizzazione e dare agli stessi una casa, poiché “la vita in una casa favorisce l’integrazione e il superamento della provvisorietà”.

Il 2011 non si è chiuso bene. 

Calati del 18 % i consumi sulle tavole di Natale, tagliati dal 10 al 15 % i viaggi di Capodanno, gli italiani sono stati investiti da una scarica a mitraglia di tasse, sulla casa in particolare, ed hanno dovuto registrare una Borsa che perde il 25 % del proprio valore, un Pil in calo ed ancora uno spread altalenante che l’allontanamento di Berlusconi non ha fatto abbassare, come i soloni della sinistra avevano previsto.

Idv,chi ha impegni in sanità pubblica stia lontano da politica 

''Al di là dei dettagli tecnico-giuridici, il cittadino comune fa fatica a comprendere le ragioni per cui un dipendente della Asl di Pescara e un dipendente della Asl di Teramo, ai quali vengono contestati reati simili, siano trattati in modo così diverso, al punto che il primo viene sospeso dal servizio e dallo stipendio, mentre il secondo viene addirittura promosso''. 

Su tasse e riforme Gianni Chiodi è fuori dalla realtà 

Per il capogruppo dell'Italia dei Valori in Consiglio regionale d'Abruzzo, Carlo Costantini, ''il governatore Gianni Chiodi è sempre più lontano dalla realtà; la realtà rivela che dal 2008 ad oggi l'aumento della leva fiscale in Abruzzo ha consentito a Chiodi di incassare circa 550 milioni di euro in più rispetto al passato''. 

Riceviamo e pubblichiamo 

Ortona, 1° gennaio 2012 

Come accade ormai da qualche anno, quando si tratta di elargire contributi, la Regione Abruzzo dimentica la città di Ortona. 

Nella seduta del 29 dicembre scorso il Consiglio regionale, con l’approvazione della finanziaria 2012, ha distribuito una serie di contributi ad enti ed istituzioni culturali, ad associazioni ed altri soggetti per le attività, sicuramente di prestigio ed utili alla comunità regionale, da svolgere nell’anno 2012 per un importo complessivo di circa 13 milioni di euro.