Riceviamo e pubblichiamo 

Ortona, 1° gennaio 2012 

Come accade ormai da qualche anno, quando si tratta di elargire contributi, la Regione Abruzzo dimentica la città di Ortona. 

Nella seduta del 29 dicembre scorso il Consiglio regionale, con l’approvazione della finanziaria 2012, ha distribuito una serie di contributi ad enti ed istituzioni culturali, ad associazioni ed altri soggetti per le attività, sicuramente di prestigio ed utili alla comunità regionale, da svolgere nell’anno 2012 per un importo complessivo di circa 13 milioni di euro.  

Riceviamo e pubblichiamo 

Sul bilancio dell’Ente Coletti ha veramente ragione. 

Dal 2009, da quando si è insediata l’amministrazione di centrodestra guidata da Di Giuseppantonio, il Sen. Tommaso Coletti che ha guidato la precedente amministrazione, ha sempre sostenuto che l’Ente, nonostante il riconoscimento dei debiti fuori bilancio ascrivibili in gran parte all’amministrazione ancora precedente alla sua, non fosse assolutamente sull’orlo del fallimento come invece ha voluto far credere Di Giuseppantonio e soci. 

La vicenda dei 18 indagati per l'Ato e il coinvolgimento del professor Luigi Panzone, docente della D'Annunzio, apre discorsi particolari, che prescindono dalle responsabilità penali. 

Discorsi che coinvolgono la politica, da una parte, e l'università d'Annunzio dall'altra.

Possiamo farcela, ma a condizione che… 

Nel 2012 vanno a scadenza titoli di Stato per 317.716 miliardi di euro, dei quali 179.277 nei primi sei mesi ed i rimanenti 138.439 nei successivi.   

Oltre a questo nel primo semestre dell’anno entrante andranno in scadenza 240 miliardi circa di euro di obbligazioni bancarie e finanziarie e 60 miliardi di obbligazioni industriali. 

Nel documento di Programmazione dimenticato l'ambiente.  

''La prima premessa da fare a proposito del Documento di programmazione economico e finanziaria è che la sua approvazione arriva con mesi di ritardo, visto che avrebbe dovuto essere licenziato a settembre. 

E invece, come ogni anno, la Giunta Chiodi manifesta enormi difficoltà nella programmazione''.