Stampa
Visite: 718

Da piccolo voleva sembrare grande

di Domenico Logozzo *

E grande è divenuto nel campo degli affari australiani.

Incontro a Paganica, in occasione della prima messa di don Federico Palmerini, con il simpatico Eusebio Marcocci, un emigrante che a Melbourne ha fatto fortuna, iniziando con una macelleria e creando poi un vero e proprio impero economico e commerciale.

Un patrimonio di passione: dalla tradizionale ospitalità italiana all'esperienza condivisa di cibi raffinati. Il suo gruppo è presente da oltre 40 anni nel settore del food-service.

Nella pagina ufficiale "University Food Group" si legge: "Il team di gestione si sforza costantemente di capire le esigenze del mercato alimentare-service e mira a fornire concetti innovativi per soddisfare queste esigenze".

Gestione familiare, ottima organizzazione, oculatezza e lungimiranza nel mondo degli affari.

Eusebio è rimasto sempre legato alla sua terra.

Torna di frequente, per trovare gli amici, i parenti ed in particolare la suocera Maddalena Iagnemma che lo scorso anno ha spento 100 candeline.

La solidarietà italiana per l’Abruzzo, in Australia, ha infatti il volto del baffuto emigrante.

Le sue azioni positive con la raccolta di notevoli fondi sono servite a dare una mano ai terremotati in difficoltà.

Impegno concreto a tutto campo, da quello umanitario a quello culturale.

Con la Dante Alighieri continua a promuovere la lingua italiana. Dallo scorso anno è stata istituita una borsa di studio per studenti meritevoli che possono venire in Italia e migliorare la conoscenza della nostra lingua.

Emigrato nel 1956 da Filetto, una frazione dell’Aquila, dopo 4 anni, appena diciottenne, ha aperto la prima macelleria. Un avvio fortunato.

Dopo alcuni anni, ha cominciato ad aprire tanti altri negozi.

"Primi risultati di un duro lavoro e di un difficile impegno".

Nel 1965 è tornato a Filetto per sposare una bella ragazza abruzzese, Giovanna Celestini, dalla quale ha avuto quattro figli: Loui, Alex, Maurizio e Joanne.

Dall'iniziale attività con un unico negozio al dettaglio su Sydney Road a Brunswick. alla notevole espansione "con la creazione dell' University Food Group, un business multi-sfaccettato che comprende diversi marchi.

Oggi continua questa tradizione fiero con la sua famiglia al suo fianco", scrivono i giornali australiani.

Grazie Eusebio e grazie alla signora Giovanna per i simpatici momenti che abbiamo trascorso assieme a Paganica. Due persone belle, dell'Abruzzo che si fa onore all'estero.

Eusebio ci tiene tanto ai suoi baffi . Non passa inosservato. Era con Goffredo Palmerini. Ci siamo avvicinati e gli abbiamo chiesto: "E' possibile fotograre questi baffi?"

E lui con un largo sorriso: "E come no? Ci tengo molto. Li curo fin da quando ero ragazzo. Volevo dimostrare di avere più anni di quelli che avevo effettivamente. Non li ho mai tagliati".

*già Caporedattore del TGR Rai