Stampa
Visite: 956

Da studenti “idee al futuro” per migliorare il rapporto fra Pubblica Amministrazione e Cittadini

Il Concorso per Idee, lanciato lo scorso novembre attraverso ideaTRE60 - la piattaforma tecnologica partecipativa dedicata all'innovazione sociale della Fondazione Italiana Accenture - ha raccolto in soli due mesi 32 progetti innovativi elaborati dagli studenti abruzzesi. Obiettivo di questa iniziativa per Accenture è stato quello di stimolare i giovani abruzzesi, aiutandoli a coltivare e far emergere la loro creatività e il loro talento - spiega Fabio Benasso, amministratore delegato di Accenture Italia - offrendo loro un'opportunità' per progettare idee e servizi di utilità sociale, così da contribuire alla rinascita dell'Aquila e dell'intera Regione.

Obiettivo che considero pienamente raggiunto, visto l'alto livello qualitativo e la numerosità dei progetti presentati in uno stretto lasso di tempo''.

Secondo Fabio Graziosi, Prorettore Università dell'Aquila, ''Idee al futuro ha spinto gli studenti a dare prova di sé in maniera diretta e non mediata da programmi e vincoli che spesso rappresentano un limite per la creatività e l'inventiva''.

Le proposte, sviluppate dagli studenti sia individualmente che in team, sono state selezionate inizialmente da una giuria on line costituita dal Prorettore Università dell'Aquila, Fabio Graziosi e da professionisti di Accenture originari Abruzzesi; in seguito, le finaliste sono state valutate da un comitato d'onore composto da Mario Dal Co (Direttore Generale dell’Agenzia per l'Innovazione), Paola Inverardi (Preside Facoltà Scienze Matematiche Fisiche e Naturali, Università dell'Aquila), Fabio Benasso (Amministratore delegato Accenture), Bruno Ambrosini (Segretario Generale Fondazione Italiana Accenture) e Guido Feller (Presidente Associazione Alumni Accenture).

www.libero-news.it