Stampa
Visite: 804

Mostra fotografica a Ortona

Al Museo della Battaglia di Ortona esposizione di foto relative allo sviluppo ferroviario italiano.

Cosa è cambiato nel trasporto ferroviario dall’Unità d’Italia a oggi? La risposta si potrà trovare in una mostra originale, allestita fino al 30 aprile, presso il Museo della Battaglia di Ortona, in corso Garibaldi.

Attraverso un viaggio per immagini e documenti, saranno raccontati i vari passaggi dei cambiamenti del trasporto ferroviario, contestualmente al progredire dei processi politici e militari per unificare l’Italia.

L’esposizione, a cura di Mario Cesarii, si intitola “Stazione di testa: un viaggio sulle rotaie dell’Italia Unita” e presenta 150 fotografie stampate in vari formati, 45 manifesti (30 di grandezza standard e 15 di piccolo formato) che si riferiscono al periodo storico 1831-1864 che sono presentati sotto vetro, sia sui pannelli che in supporti a grata.

La mostra è suddivisa in 18 sezioni, ciascuna individuabile da un titolo, in cui viene documentato l’apporto dato dal treno in un settore della vita italiana e, quindi, la sua importanza nel processo di unificazione della nazione, proprio per la sua capacità di veicolare idee, merci e progresso.

Le foto provengono da 23 archivi pubblici e da due archivi privati.

L’archivio delle Ferrovie dello Stato (oggi Trenitalia) è quello che ha contribuito in più ampia misura. La ricerca storica ha interessato 15 testi, quella iconografica 5.

La mostra, che si lega alle celebrazioni per i 150 anni dell’Unità nazionale, resterà aperta fino al 30 aprile nei giorni e negli orari di apertura del Muba: giorni feriali dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 19. Per le visite nei giorni festivi e prefestivi si consiglia di informarsi preventivamente (085-906 8207). L’ingresso è gratuito. 

www.agenziastra.it