Pin It

Abbracciamo la cultura

Giovedì 3 marzo alle 15,30 nell'auditorium CGIL all'Aquila, in via Saragat, Arci, Cgil, Inu e Legambiente hanno organizzato una tavola rotonda dal titolo ''Per una Cultura della ricostruzione''. Interverranno: Pierluigi Properzi (Istituto Nazionale di Urbanistica), Claudio Falasca (CGIL Nazionale), Vittorio Cogliati Dezza (Presidente nazionale Legambiente), Simone Ombuen (Urbanista), Antonio Centi (Presidente Istituzione Sinfonica Abruzzese), Pier Ugo Foscolo (Preside Facoltà Ingegneria Università degli Studi dell'Aquila), Roberto Di Vincenzo (Editore), Carlo De Matteis (Storico), Francesco Zimei (Musicologo). Coordinerà Paolo Mastri (Capo Redattore Il Messaggero Pescara).

"All'Aquila del post terremoto si assiste alla diffusione, con tempi accelerati dettati dall'emergenza prima e dalla ''ricostruzione'' poi, di un modello dissipativo di città diffusa che abbiamo visto affermarsi sia nel nostro Paese che altrove nel mondo - commenta Antonio Ricci, della segreteria di Legambiente Abruzzo - Una proliferazione insediativa che comporta un dissennato consumo di suolo e mal si coniuga con efficienza energetica, mobilità pubblica sostenibile, ruolo del centro storico come elemento attrattivo di un ampio territorio".

"E proprio il centro storico recuperato - aggiunge Ricci - con i più elevati criteri di sostenibilità (antisismicita' compresa) può rappresentare un volano per l'economia del turismo culturale e di qualità.

La riscoperta del valore della tutela del territorio, dei paesaggi, della cultura, delle tradizioni e della storia delle comunità, si sposa con la necessità ormai riconosciuta, non solo in Europa, di avere occasioni, strutture e luoghi, nei quali la qualità ambientale viene sempre più largamente percepita come un plus per migliorare la vacanza e tutelare l'ambiente adottando comportamenti responsabili". (Adnkronos)

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna