Pin It

FIRMATO IL PROTOCOLLO DI LEGALITA’

tra Prefettura-UTG di Pescara, Regione Abruzzo e Abruzzo Sviluppo S.p.A.

per la prevenzione dei tentativi di infiltrazione mafiosa

nel settore degli appalti di lavori e servizi o di concessione di contributi agevolativi  

Il sistema delle agevolazioni è spesso stato contaminato da infiltrazioni malavitose e da degenerazioni che in molti casi hanno minato la credibilità delle istituzioni erogatrici e il rapporto fiduciario che le stesse devono avere con il territorio. E’ indispensabile, in questo momento congiunturale, riaffermare il valore della legalità e garantire al cittadino che le risorse pubbliche vengano utilizzate nel rispetto rigoroso e certo delle leggi e della normativa.

L’intero sistema economico deve essere certo che le risorse pubbliche rappresentino un sostegno reale alle aziende più virtuose e non una distorsione dei normali meccanismi della libera concorrenza e della imprenditorialità privata.

Il fenomeno delle infiltrazioni criminali, infatti, va combattuto per la tutela delle aziende, dei cittadini e dell’intero territorio, in un’ottica di garanzia di valori e di rafforzamento della coesione sociale.

Bisogna mantenere alta l’attenzione ed occorre che tutte le istituzioni, di concerto, facciano la propria parte, assumendosi le proprie responsabilità e raccordandosi a tutti i livelli possibili. Occorre, infatti, oltre che individuare e contrastare i reati, anche e soprattutto prevenire gli stessi ed evitare la dispersione di risorse per finalità illecite.

Il contrasto di tale fenomeno non può più essere affidato esclusivamente all'accertamento dell'esistenza di condanne penali. Occorre contribuire, su più livelli, alla diffusione della cultura della legalità, porre in essere una corretta ed efficace politica di prevenzione antimafia e rafforzare le occasioni e gli strumenti di collaborazione interistituzionale, in particolare in un settore delicato quale quello degli appalti di lavori e servizi o di concessione di contributi agevolativi.

In tale contesto si inserisce il Protocollo di Legalità sottoscritto oggi dal Prefetto di Pescara, S.E. Vincenzo D'Antuono, e dal Presidente di Abruzzo Sviluppo SpA, dott. Nello Rapini, alla presenza del Vice Presidente della Regione Abruzzo, dott. Alfredo Castiglione.

Abruzzo Sviluppo, società in house della Regione Abruzzo è attualmente affidataria,
da parte della stessa, di servizi specifici per la  valutazione di istanze di finanziamenti alle imprese di significativo valore economico.

Gli investimenti realizzati grazie alla concessione di questi finanziamenti pubblici contribuiranno allo sviluppo economico e sociale del territorio regionale e non debbono, pertanto, essere ostacolati da fattori ambientali che impediscano il normale svolgimento delle attività imprenditoriali.

Il Protocollo, che dà concreta attuazione alla direttiva del Ministro dell’Interno in materia di controlli preventivi nelle attività a rischio di infiltrazione da parte di organizzazioni criminali (Dpr 252/98), prevede che Abruzzo Sviluppo SpA comunichi alla Prefettura di Pescara i dati relativi alle società e alle imprese chiamate a realizzare interventi o a fornire i beni o i servizi ovvero destinatarie di erogazioni (secondo quanto previsto dall'articolo 10 del citato Dpr 252/1998), il cui importo sia pari o superiore a € 50.000,00 (cinquantamila).

Il Protocollo ha una durata di tre anni dalla data di sottoscrizione, ma potrà essere rinnovato anche integrandone i contenuti.

Il Protocollo sarà scaricabile sul sito www.abruzzosviluppo.it.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna