Pin It

Quando le responsabilità sono evasive

di Tullio Parlante

Ma siamo sicuri che l'evoluzione dell'elettronica e dei sistemi meccanici siano di aiuto alle persone?

Qualche dubbio attraversa la mente umana.

Oggi per qualsiasi necessità dobbiamo ricorrere all'ausilio elettronico. 

Esempio tipico attuale sono quelle macchine che rilasciano delle carte ORO prepagate per acquisti in genere. Per capire di più di come siamo diventati ostaggi della tecnologia basta seguire il percorso evidenziato dal mostro meccanico! Ha fronte dell'importo digitato, e, dopo aver completato il percorso nell'inserimento dei dati, si aspetta "invano" il ritiro della card - considerando che nel frattempo l'addebito sul conto il sistema l'ha già acquisito.  Ora.

Che un mezzo meccanico possa incepparsi, può anche starci, ma che il titolare dell'operazione, dopo aver pagato le sue 50,00 euro, debba aspettare il riaccredito dell'importo dopo due tre giorni (se l'operazione avviene di venerdì) pare proprio una forzatura diseducativa di quello che dovrebbe essere un normale rapporto di dare-avere.

Siccome il comune uomo di strada è, e rimane, nella convinzione che accertata la responsabilità del problema debba essere subito risarcito del suo, allorché anche l'intervento del responsabile della struttura diventa evasiva nelle spiegazioni, probabilmente perché di tradizione nordica tipica proprio di quei paesi, non rimane che chiedersi del perché non sia stato messo un avviso di guasto - sull'apparecchio non funzionante - visto che comunque si erano già verificati fatti analoghi.

Le responsabilità nella conduzione e direzione di strutture megagalattiche, non possono essere evasive all'indirizzo di chi reclama un proprio diritto di rimborso immediato.

Al contrario, devono o dovrebbero essere carico di quel sapere di intervento immediato all'indirizzo di chi - per colpe non sue -  deve essere ri-messo istantaneamente a proprio agio.

Tuttavia, quello che lascia basito in generale è lo scaricabarile nella definizione di colpe oggettive che vanno sempre a sfavore di chi nel rispetto delle regole deve sempre cedere la mano a questi grandi gruppi di potere che si sentono (forse perché lo sono?) immuni da qualsiasi intervento normativo e legislativo.

Lo spirito conduttivo di chi ha responsabilità di gestione non deve impadronirsi subito della "italianità" borghese che rende tutto più facile nel rapporto con i più deboli, bensì portare quel modello innovativo carico anche di sapienza e rispetto nell'utilizzo dell'altrui persona. 

Chi con denaro contante (per contante si intende anche la moneta elettronica) acquista, con lo stesso, ne deve o ne dovrebbe (ancora il condizionale è d'obbligo) rientrare in possesso qualora la transazione non va a buon fine. Tutto ciò è utopia. Ai posteri l'ardua sentenza. 

tutti pazzi per la Civita

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna