Stampa
Visite: 873

Presentazione del progetto “Eliminate”  nel corso della tradizionale Cena degli Auguri

Nella accogliente Sala D’Annunzio dell’Hotel Carlton di Pescara si è tenuta nei giorni scorsi l’annuale festa degli auguri del Kiwanis Club di Pescara. Alla cerimonia erano presenti importanti autorità civili che, con la loro presenza, hanno voluto testimoniare il proprio apprezzamento e instancabile supporto alle attività che il Kiwanis International svolge in tutto il mondo a sostegno dell’infanzia.

 

Il Prefetto di Pescara, dott. Vincenzo D’Antuono, l’Assessore al Bilancio della Regione Abruzzo, Avv. Carlo Masci, il Sindaco di Chieti, Avv. Umberto Di Primio e l’Assessore all’Ecologia, Ambiente e Pari Opportunità del Comune di Chieti, Dott.ssa Emilia De Matteo, non hanno mancato di sottolineare l’importante ruolo svolto dal sodalizio pescarese fin dal 1994, anno di fondazione, ad oggi attraverso importanti iniziative su tutto il territorio abruzzese come il recente impegno a favore delle popolazioni terremotate dell’Aquila.

 

 

 

 

 

Nel corso della piacevole serata, resa ancor più prestigiosa dalla presenza di esponenti di tutti i più importanti club services del territorio e dalla lettura del personale saluto rivolto a tutti i presenti dal

Dott. Nicola Trifuoggi, Procuratore Capo della Repubblica di Pescara e socio onorario del Club, il Presidente, Gianni Cantatore, ha illustrato in anteprima il nuovo service che vedrà impegnati in sinergia il Kiwanis International Italia-San Marino e il Comitato Italiano per l’Unicef per debellare una terribile malattia infantile, il Tetano della Madre e del Neonato (TMN), che spesso causa anche il decesso delle madri.

Il progetto si chiamerà “Eliminate” e prevede di riuscire a debellare in cinque anni una malattia devastante che uccide un bambino ogni nove minuti con sintomi violenti tra cui convulsioni violente e dolorose oltre a un’estrema sensibilità alla luce e al contatto.

Il TMN è provocato dalle spore del tetano, che si trovano ovunque nel terreno, e che entrano in contatto con le lacerazioni del parto. La malattia colpisce i più poveri fra i poveri: le popolazioni che abitano in zone geograficamente difficili da raggiungere e quelle che non godono di alcun sistema di sanità pubblica

Il TMN è già stato sconfitto in diverse parti del mondo ma è necessario immunizzare al più presto 129 milioni di madri e i loro futuri neonati mediante l’utilizzo di vaccini e siringhe a cui sono da aggiungere dei depositi e dei trasporti sicuri unitamente a diverse migliaia di addetti specializzati con una spesa prevista di 110 milioni di dollari americani.

L’impegno dell’Unicef e del Kiwanis nasce dalla consapevolezza che non è più tollerabile accettare che molte mamme e tantissimi neonati innocenti muoiano nel mondo quando basta poco, appena 3 dosi da 60 centesimi, per fare un’adeguata prevenzione e donare alle famiglie povere una vita sana come meritano.

« La collaborazione con il Comitato Italiano per l’Unicef – ha dichiarato il Presidente del Kiwanis Club di Pescara Gianni Cantatore – permetterà di definire la miglior strategia comunicativa e le migliori modalità operative per sconfiggere entro il 2015 il terribile TMN.

Inoltre la condivisione degli ideali a sostegno dell’infanzia nel mondo e la precedente fruttuosa collaborazione in occasione della partnership internazionale per l’eliminazione della carenza di iodio ci rendono fiduciosi affinchè gli obiettivi che ci siamo posti vengano raggiunti nei tempi prestabiliti e speriamo possano aprirci la strada per realizzare nel futuro altri importanti progetti per donare un sorriso a tutti quei bambini che vivono oggi nella più totale povertà. »

Pescara, 28  dicembre 2010

Ufficio Comunicazione  392.908.42.37