Pin It

L'Avis è sempre presente!

di Tullio Parlante

Come negli anni passati, anche quest'anno a ridosso delle festività degli Eventi Scali abbiamo programmato una serata di spettacolo aperta al pubblico – dal titolo Maurizio Schweizer IL RE DEGLI IGNORANTI Celentano tributo show - per far veicolare la donazione sangue come momento di medicina preventiva.

Fare proselitismo e fidelizzazione, all'indirizzo della donazione sangue, è l'essenza del nostro essere associativi.

Le aspettative e le direttive di Avis Nazionale vanno e devono andare verso questo indirizzo di coinvolgimento della collettività a eventi che coinvolge emotivamente anche quei momenti di dialogo con la platea presente, per poter meglio far veicolare il messaggio donazionale. 

La presenza continua sul territorio ci permette di migliorare la qualità delle notizie e del racconto, molte volte con i numeri, per cercare di fugare all'interno di quelle coscienze rimaste ancorate a un modello di donazione del dare/avere che nel terzo millennio è stato superato da norme così restrittive da non permettere di andare oltre l’atto della donazione gratuita sana e anonima.

D'altronde, per seguire la logica di un atto di vera solidarietà, basta rifarsi alle sagge parole del nostro compianto Dott. Vittorio Formentano, padre fondatore e presidente di Avis Nazionale che ben colse, e con largo anticipo, lo spirito “buono” del novecento laddove la solidarietà è nemica dell’indifferenza, che semplicemente diceva: Dio a noi ha dato il sangue gratuitamente, e noi lo doniamo gratuitamente.

Ecco, questa è l’essenza della nostra organizzazione che ci impegna quotidianamente, con eventi anche a supporto di altre associazioni, nella divulgazione di questo meraviglioso atto che, rifacendosi anche ai vangeli, dona la vita.

Il presidente Avis Comunale Chieti Tullio Parlante

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna