Pin It

di Rocco Neri

Il Pescara perde contro il Napoli.I biancazzurri sono subito propositivi impensierendo gli ospiti in alcune occasioni.I partenopei non stanno a guardare e sfiorano il gol con Hamsik,ma un prodigioso intervento di Pelizzoli nega la gioia allo slovacco.Qualche minuto dopo l’estremo difensore è provvidenziale rispondendo da autentico campione ad un velenoso colpo di testa di Insigne.Verso la fine della prima frazione il delfino si rende pericoloso con due conclusioni, che risultano poco efficaci.Passano pochi secondi dall’inizio del secondo tempo e la compagine di Mazzarri trova il vantaggio con un tiro di Inler, deviato, che inganna Pelizzoli.La rete galvanizza i campani che raddoppiano con Pandev.La formazione di Bucchi ha un cenno di reazione che non sortisce alcun effetto.All’82’ Dzemaili fulmina Perin,subentrato a Pelizzoli,con un tracciante preciso.E’ l’ultima emozione di una partita a senso unico nei secondi quarantacinque minuti. Nel primo tempo il Pescara ha dato filo da torcere al Napoli .Nella ripresa,però,la superiorità dei partenopei è stata evidente.Gli abruzzesi,ormai certi della retrocessione in Serie B,hanno avuto un atteggiamento rinunciatario dopo aver subito il primo gol.L’unica nota positiva arriva dal giovane talento Di Francesco.Figlio d’arte,ancora acerbo per alcuni aspetti, ha comunque mostrato sprazzi di grande qualità tecnica.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna